Pubblicato il

Festa dei Calabresi Aosta: maxi sequestro carne scaduta

Festa dei Calabresi Aosta: maxi sequestro carne scaduta

Il patron della festa dei santi Giorgio e Giacomo: «costine di maiale che stavamo restituendo al fornitore»

Maxi sequestro di carne scaduta alla festa dei santi Giorgio e Giacomo di Aosta. Lo ha effettuato il dipartimento di igiene degli alimenti dell’Usl della Valle d’Aosta, che ha ritirato 140 kg di carne.
«Si tratta di 12 confezioni di costine di maiale – spiega il patron della “Festa dei Calbresi”, Giuseppe Tropiano all’Ansa – che stavamo restituendo al fornitore. E’ stato un errore a seguito della rottura di un frigo ma non abbiamo mai servito carne non in regola».
«La partita di carne – aggiunge – ci era stata consegnata già quasi in scadenza. Poi si è rotto il frigo e nello spostarla è finita in fondo ad una cella frigo. Ce ne siamo accorti quando era scaduta da tre giorni e abbiamo deciso di restituirla al fornitore. Quando sono arrivati gli ispettori hanno rilevato l’irregolarità, ma hanno anche accertato che la carne sulle griglie non presentava alcun problema. Se volevamo vendere quelle costine le avremmo servite subito, invece volevamo restituirle».
(redazione newsvda)

Condividi

ULTIME NEWS