Posted on

Protezione Civile: Meroi direttore, scoppia la polemica

Protezione Civile: Meroi direttore, scoppia la polemica

La Presidenza della Regione ha riorganizzato la struttura, creando il nuovo Dipartimento Protezione Civile e Vigili del Fuoco

Silvano Meroi, ingegnere aeronautico di Gignod classe 1955, già direttore della Protezione Civile valdostana dal 2003 al 2008 e fino a pochi giorni fa direttore Generale dell’Ufficio Rischi idrogeologici e antropici (uno dei sette direttori generali del Dipartimento nazionale di Protezione Civile) è il nuovo Capo della Protezione Civile regionale. Pio Porretta – che ricopre attualmente l’incarico – è stato invece designato quale comandante del Corpo valdostano dei Vigili del Fuoco. Suo vice sarà l’attuale comandante Salvatore Coriale.
La presidenza della Regione ha ridefinito la struttura organizzativa per giungere a rafforzare il sistema di protezione civile e del soccorso pubblico valdostano, creando il Dipartimento Protezione Civile e Vigili del fuoco, al quale è preposto il Capo della Protezione Civile, «per un miglior coordinamento delle azioni di emergenza e nel quale è stato inglobato anche il Centro funzionale regionale» – scrive la Presidenza in una nota.
Sulla creazione del Dipartimento, si è alzata la voce critica del Movimento 5 stelle che parla di «colpo di mano di Rollandin» per non aver coinvolto il Consiglio Valle nella decisione di ridefinire la struttura organizzativa e creare il nuovo Dipartimento.
Molto critica anche la voce della segreteria regionale del Sindacato Autonomo Vigili del fuoco che parla di una «inspiegabile decisione che sminuisce i vigili del fuoco», ribadendo la contrarietà e lo stupore alla decisione adottata dall’amministrazione regionale. Secondo quanto spiegato in una nota del segretario regionale Conapo Simone Oliveri, «è inaccettabile che il Corpo Valdostano dei Vigili del Fuoco sarà a tutti gli effetti sott’ordinato al Capo della Protezione Civile, fatto che indiscutibilmente creerà motivo di tensione, incomprensioni e confusione, con evidenti ricadute negative sull’attività svolta a favore della popolazione. Sino a oggi – prosegue Oliveri – il Comandante del Corpo valdostano dei vigili del fuoco sostituiva il capo della protezione civile in caso di assenza, ma non viceversa, chiaro ed esplicito riconoscimento di maggiori capacità e competenze al comandante dei vigili del fuoco; è noto infatti che i vigili del fuoco hanno competenza in materia di protezione civile, mentre la protezione civile non ha alcuna competenza in materia di soccorso pubblico e antincendio».
Nella foto, l’ingegner Silvano Meroi, neo Capo della Protezione Civile regionale.
(c.t.)

Condividi

LAST NEWS
Savt: «70 anni non si mettono in discussione nelle aule di tribunale»

Savt: «70 anni non si mettono in discussione nelle aule di tribunale»


Il segretario Claudio Albertinelli rilancia dopo il congresso straordinario del sindacato, che ha...

Posted by on

La Vita di Arnad dona la quindicesima ai 120 dipendenti
La famiglia Calliera in occasione dei 60 anni dell'azienda

La Vita di Arnad dona la quindicesima ai 120 dipendenti


Il bel gesto della famiglia Calliera accompagnato da una lettera: un bel regalo di Natale anticipato...

Posted by on