Posted on

Sanità: disabili e invalidi, accesso servizi semplificato

Dal primo ottobre importanti novità

Dal primo ottobre importanti novità

Dal primo ottobre sarà più semplice per le persone invalide e disabili l’accesso ai servizi sanitari. L’Azienda Usl della Valle d’Aosta, infatti, comunica che sono state ulteriormente affinate le procedure informatiche e migliorati i flussi informativi tra la Struttura Invalidità civile dell’Assessorato della sanità, salute e politiche sociali e l’Ufficio Controllo esenzione dell’Usl.
«L’Assessorato sta proseguendo con l’azione di semplificazione già intrapresa negli anni passati in ambito socio assistenziale e previdenziale – sottolinea l’Assessore Fosson – al fine di velocizzare la presa in carico delle istanze e agevolare le organizzazioni che operano con sedi distaccate sul territorio. È un ulteriore passo che si somma al miglioramento delle procedure per l’invio telematico delle domande relative all’accertamento dell’invalidità civile da parte dei Patronati e alla diffusione del servizio di messaggistica SMS finalizzato a facilitare la comunicazione di informazioni dall’Assessorato verso i cittadini utenti dei servizi erogati dall’area socio-assistenziale.»
Gli utenti, che apporranno la propria firma sul modulo di domanda nella parte denominata Dichiarazione accettazione comunicazione all’azienda U.s.l. Vda della percentuale di invalidità civile, reperibile al link http://www.regione.vda.it/allegato.aspx?pk=5973
se in possesso dei requisiti riconosciuti dalla visita di invalidità civile, ovvero una percentuale di invalidità superiore al 67%, saranno esonerati dal presentarsi fisicamente per la richiesta di esenzione presso gli uffici dell’Usl di Via Guido Rey, 1 ad Aosta o in quelli ubicati nei poliambulatori di Morgex, Châtillon, Verrès e Donnas ad eccezione degli invalidi civili minori a cui è stata riconosciuta l’indennità di frequenza che dovranno continuare a rivolgersi presso gli uffici dell’Usl o presso i poliambulatori.
Il relativo tesserino, per gli aventi diritto, sarà inviato alla residenza dell’interessato da parte dell’USL, senza ulteriori aggravi.
«Già con l’applicazione della Legge regionale 15 aprile 2013, n. 13 – aggiunge l’assessore Fosson – avevamo approvato una serie di disposizioni riguardanti la semplificazione delle procedure relative a certificazioni, attestazioni di idoneità sanitarie, pareri e nullaosta non più attuali e privi di documentata efficacia, riducendo in modo significativo gli obblighi a carico dei cittadini e degli operatori sanitari e i costi sostenuti dalle stesse amministrazioni».
(redazione newsvda)

Condividi

LAST NEWS