Posted on

Ambiente, sport, musica e storia: Aosta in festa

Ambiente, sport, musica e storia: Aosta in festa

Nel fine settimana del 24 e 25 settembre nel centro cittadino

Tre eventi in uno. Il tutto in un fine settimana. E’ quanto vivrà Aosta il 24 e 25 settembre, quando sono in programma contemporaneamente la “Giornata europea in Città senza la mia auto e della mobilità sostenibile“, il compleanno – il primo – della nuova gestione della Cittadella dei Giovani e la ricorrenza dei primi 100 anni di storia della Cogne Acciai Speciali.I tre appuntamenti sono stati presentati questa mattina all’Hotel des Etats. «Il Comune ha approfittato dell’occasione per proporre in collaborazione con altri soggetti un fine settimana dedicato all’ambiente, ai giovani e alla storia che insieme mettono in moto la città», ha detto l’assessore al Patrimonio, Carlo Marzi.Per quanto riguarda la giornata senz’auto, divieto di circolazione dalle 6 alle 20 del 25 settembre nella zona di piazza arco d’Augusto e viale Garibaldi, dove si terranno dimostrazioni e prove di diverse discipline sportive (tredici); dalle 9 alle 18 divieto di circolazione all’interno del perimetro delle mura romane; dalle 8 del 25 settembre all’1 del 26 divieto di circolazione e sosta in piazza e via de l’Ancien Abattoir per la proiezione del fil “The Blues Broathers” (ore 22).Primo anno di nuova gestione della Cittadella dei giovani festeggiato con un programma nutrito. Si va dal contest di skateboard di sabato pomeriggio, allo spettacolo Circko Vertigo organizzato in collaborazione con la Cogne Acccia Speciali; dai laboratori e atelier, fino alla musica con 25 band e a un momento di industrail music. «Festeggiamo un anno in cui abbiamo lavorato tanto per fare della Cittadella un luogo di rete e anche di libero accesso, diventato intergenerazionale», ha spiegato Jean Frassy, ricordando che in un anno sono stati 68 mila gli accessi (180 al giorno).1916-2016: 100 anni di storia della Cogne Acciai Speciali, festeggiati sabato in Cittadella (commemorazione, consegna onorificenze a dieci dipendenti ancora in attività e cinque ex dipendenti) e domenica in stabilimento con il porte aperte «ai nostri mille dipendenti e ai loro invitati, fino a cinque ciascuno», ha comunicato l’ad Monica Pirovano. Aspettando il suono della sirena (ore 17,45 di sabato), sotto i portici del municipio, in piazza Chanoux, sono esposte fotografie di ieri e di oggi che raffigurano i primi cento anni di storia del più importante stabilimento valdostano».(l.m.)

Condividi

LAST NEWS