Posted on

Inseguimento da film, arrestato uno dei tre presunti truffatori

Inseguimento da film, arrestato uno dei tre presunti truffatori

Si tratta di un 34enne torinese, pregiudicato; ancora nessuna traccia degli altri due soggetti in fuga dopo lo schianto in Regione Borgnalle, nonostante sulle indagini dei carabinieri ci sia tuttora il più stretto riserbo

Si trova in stato di arresto all’ospedale Umberto Parini di Aosta, dov’è attualmente ricoverato nel reparto di Chirurgia d’urgenza per ferite giudicate guaribili in una manciata di giorni, in attesa dell’interrogatorio di garanzia previsto domani mattina, il 34enne torinese (pregiudicato) fermato giovedì mattina nella zona compresa tra Regione Borgnalle e la strada che dall’ospedale Beauregard porta a Saint-Christophe.Si tratta di uno dei tre uomini in fuga a bordo di una Ford Fiesta bianca che ha letteralmente creato il panico nella periferia Est di Aosta, con tanto di inseguimento con le forze dell’ordine finito contro un’altra autovettura, una Kia guidata da una signora 72enne aostana, che nello schianto ha riportato traumi giudicati guaribili in un mese. Si trova attualmente ricoverata nel reparto di Chirurgia toracica dell’ospedale Parini.Nessuna traccia, invece, degli altri due occupanti della Ford Fiesta, che dopo l’incidente si sono dati alla fuga a piedi, prendendo la via dei prati dietro i magazzini della Cooperativa Produttori Latte e Fontina di Saint-Christophe.I tre soggetti – stando a una prima ricostruzione operata dagli inquirenti, con carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e Polizia locale intervenuti sul posto – sono sospettati di essere presunti truffatori o ladri. Comunque personaggi dediti a compiere reati predatori.Ed è proprio in tale direzione che si sono subito indirizzate le indagini dei carabinieri di Aosta, tuttora in corso e quindi coperte dal più stretto riserbo, anche alla luce delle chiamate ricevute in sala operativa giovedì mattina poco prima dell’incidente, quando agli inquirenti erano stati segnalati ad Aosta personaggi sospetti aggirarsi all’interno di alcune palazzine spacciandosi per tecnici dell’acquedotto.Il 34enne torinese è stato arrestato per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS