Posted on

Ruba un tablet, chiede scusa e la vittima lo grazia

Ruba un tablet, chiede scusa e la vittima lo grazia

Arrestato, nel processo per direttissima di questa mattina un turista inglese, una volta ricevute le scuse di Mehmed Mehmedov, muratore di 45 anni, ha deciso di ritirare la querela; prosciolto, è stato rimesso in libertà

«I’m easy». In questo modo, questa mattina, il giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Marco Tornatore, si è sentito rispondere dal turista inglese Christopher Williams, a cui era stata chiesta la sua eventuale disponibilità a ritirare la querela nei confronti di Mehmed Mehmedov, muratore bulgaro di 45 anni.L’uomo, sorpreso nel pomeriggio di ieri, mercoledì, a rubare un tablet all’interno dell’automobile di una coppia di turisti inglesi parcheggiata ad Aymavilles, è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri.Finito stamane a processo per direttissima con l’accusa di furto aggravato, Mehmedov – dopo la convalida dell’arresto – ha ammesso le sue responsabilità, chiedendo pubblicamente scusa, con le due vittime del furto presenti in aula, davanti a lui.Il sostituto procuratore Luca Ceccanti – tra le altre cose – aveva chiesto la misura cautelare del divieto di dimora in Valle d’Aosta.Una volta ritirata la querela, l’accusa di furto è venuta meno e il 45enne bulgaro è stato prosciolto, venendo rimesso in libertà.(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS