Posted by on

Imprese: Pepinières Valle d’Aosta aprono le porte a nuove start-up

Imprese: Pepinières Valle d’Aosta aprono le porte a nuove start-up

I nuovi gestori degli incubatori di Aosta e Pont-Saint-Martin hanno lanciato un bando legato allo sviluppo di nuove tecnologie per la montagna

Les Pépinières d’entreprise aprono le porte a nuove star-up. Per farlo i nuovi gestori dei due incubatori di impresa di Aosta e Pont-Saint-Martin, Fondazione Giacomo Brodolini e Lattanzio Advisory spa, hanno presentato nella mattinata di oggi il bando di incubazione rivolto a tutte le start-up nazionali e internazionali che sviluppano nuove tecnologie per la montagna. «Il bando rispetta le strategie legate alle Pépinières d’entreprise di Aosta e Pont-Saint-Martin definite dalla Regione che vanno nella direzione di una montagna sostenibile, inetelligente e di eccellenze per l’insediamento di imprese innovative e con un forte legame al territorio» ha sottolineato l’assessore alle Attività produttive Fabrizio Roscio, intervenendo alla presentazione.

Montagna intelligente, sostenibile e eccellente

Montagna intelligente, eccellente e verde sono le tre direttrici di sviluppo tecnonologico e innovativo declinate da Enrico Maggiore di Lattanzio Advisory per il futuro degli incubatori. Marco Riva di Fondazione Brodolini ha illustrato i servizi che verranno offerti alle start-up che verranno selezionate che vanno dall’insediamento per tre anni nei due incubatori valdostani a un percorso di incubazione del valore di 50 mila euro (formazione e tutoraggio, attività di promozione anche a livello internazionale, piano di animazione e consulenza specialistica) a un accompagnamento all’acquisizione di risorse finanziarie. Riva ha garantito «risposte rapide a chi parteciperà al bando nell’ordine di 15 giorni».

Start Cup

Antonio di Blasi di VdA Structure ha presentato la 13a edizione della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta che premia progetti ad alto contenuto innovativo. L’iniziativa si articola nella fasi concorso delle idee – scadenza il 15 giugno per la presentazione dei progetti – e concorso dei business plan – scadenza 24 luglio-, la cui partecipazione è gratuita. In palio per i tre migliori business plan ci sono in totale 45 mila euro mentre il montepremi totale è di 60 mila euro. I primi sei calssificati assoluti parteciperanno al Premio nazionale per l’innovazione in calendario a novembre a Napoli. Possono partecipare gli aspiranti imprenditori che abbiano raggiunto la maggiore età, universitari e strutturati di atenei e centri di ricerca e titolari di imprese appena avviate. (foto: Marco Riva) (danila chenal)

Condividi

LAST NEWS