Posted by on

La Valle d’Aosta da assaporare: gusto, tradizione e territorio

La Valle d’Aosta da assaporare: gusto, tradizione e territorio

È una Valle d’Aosta da scoprire in un viaggio che da valle in valle consente di immergersi in un territorio alpino dove natura e paesaggio sono sovrani e dove la cultura agroalimentare e l’enogastronomia sanno stupire, con tradizione e originalità. La più piccola regione d’Italia, incastonata tra le Alpi, presenta ancora oggi un’agricoltura che si è adattata al territorio modellandolo nel tempo, in un giusto equilibrio tra la natura, l’uomo e il ripetersi delle stagioni. La Valle d’Aosta da assaporare: gusto, tradizione e territorio

I prodotti tipici della Valle d’Aosta raccontano la storia del suo territorio alpino e della sua identità; un racconto di sapori unici, frutto della qualità delle materie prime e di metodi di produzioni tramandati di generazione in generazione. Imperdibili, tra le tante specialità, sono quelli che hanno ottenuto il riconoscimento Denominazione di Origine Protetta: la Fontina, il Valle d’Aosta Fromadzo, il Jambon de Bosses e il Vallée d’Aoste Lard d’Arnad: patrimonio importante tra i prodotti di nicchia di alta qualità, valorizzano il territorio, la cultura rurale e il lavoro degli agricoltori, rispettando tradizione e storia della regione. La Valle d’Aosta da assaporare: gusto, tradizione e territorio

La più emblematica dimostrazione di ricerca della qualità abbinata allo sviluppo enogastronomico è rappresentata dalle grandi conquiste dei vini valdostani e la loro qualità oggi è riconosciuta a livello internazionale. Si parla sovente per quella valdostana di viticoltura eroica: la maggior parte dei vigneti infatti sono letteralmente aggrappati ai pendii, sovrastati dalla roccia e lavorare la vigna è tuttora faticoso per i vignerons, nei cui gesti restano ancora vive le tradizioni di una volta. La moltitudine di vigneti presenti sul territorio è il risultato di esperimenti e selezioni naturali che garantiscono oggi una ricca presenza di varietà autoctone, oltre alle varietà tradizionali presenti da sempre in loco. La volontà di valorizzare il binomio qualità-territorio ha portato al riconoscimento di origine controllata per i principali vini prodotti, col marchio DOC Valle d’Aosta-Vallée d’Aoste che dal 1985 racchiude tutte le produzioni ottenute sul territorio e che oggi è rappresentata da 7 sottodenominazioni di zona e da 15 di vitigno. La Valle d’Aosta da assaporare: gusto, tradizione e territorio

Accanto alle eccellenze con i marchi DOP e DOC, la Valle d’Aosta ha tra le sue produzioni più di trenta Prodotti Agricoli Tradizionali (PAT) anch’essi garanzia di qualità per i consumatori. Tra questi si possono apprezzare lo Génépi, la Motzetta, il prosciutto alla brace di Saint-Oyen, la Toma di Gressoney, le Mele Golden delicious e la Renetta, tra i prodotti da forno lo Pan Ner, la Micòoula, lo Mécoulén, la Flantse e lo Créchén; i Mieli di castagno, di rododendro e millefiori di montagna e infine i prodotti della gastronomia come la Seupa à la Vapelenentze.

Vieni a scoprire le eccellenze dell’enogastronomia valdostana al Marché au Fort il 9 e il 10 ottobre a Bard: www.regione.vda.it/marcheaufort2021

Puoi scoprire tutte le eccellenze della Valle d’Aosta su:

Condividi

LAST NEWS