Pubblicato da Alessandro Bianchet il

Maltempo: frana a Lillianes, evacuata una famiglia

Il distacco è avvenuto dal monte Suc e ha coinvolto la comunale, già chiusa dallo scorso 9 gennaio. Il sindaco: «Valutiamo il pericolo per l'eventuale chiusura della Regionale per la Valle del Lys»

Maltempo: frana a Lillianes, evacuata una famiglia

Il maltempo dei giorni scorsi continua ad avere pesanti ripercussioni sul territorio regionale. Venerdì mattina, infatti, una frana si è staccata dal Monte Suc a Lillianes, invadendo la strada comunale, già chiusa, e costringendo il sindaco lillianese, Daniele De Giorgis, a evacuare una famiglia.

«Il distacco è avvenuto intorno alle 7.10 dal Monte Suc – sottolinea il pMaltempo: frana a Lillianes, evacuata una famigliarimo cittadino, raggiunto telefonicamente durante un ulteriore sopralluogo -. Alle 7.35 eravamo già sul posto con la Forestale per una prima ricognizione, poi ci siamo mossi in elicottero per capire la reale entità del danno». Il distacco poteva avere conseguenze peggiori.

Masso di 12 metri cubi

«Fortunatamente il grosso della frana si è fermato nella nicchia di distacco, mentre il guard rail della strada comunale (già chiusa dal 9 gennaio, dopo il crollo del muro di sostegno della strada e comunque invasa dal crollo) ha fermato un blocco di 12 metri cubi che avrebbe potuto finire sulla Regionale».

Fatta sgomberare una famiglia

Una famiglia è stata fatta sgomberare: «Abbiamo preferito, per precauzione, evacuare un nucleo che vive nel villaggio Suc vicino alla Regionale – continua De Giorgis; la loro caMaltempo: frana a Lillianes, evacuata una famigliasa, in linea d’aria, è proprio sotto la frana ed è meglio non correre rischi».
La strada regionale per la Valle del Lys è rimasta incolume «anche se è in traiettoria – conclude il primo cittadino –. Ci servono degli approfondimenti maggiori, insieme ai geologi della Regione, per capire come muoverci: se ci sarà pericolo reale provvederemo alla chiusura, siamo pronti a ogni evenienza. Queste piogge hanno colpito duro un terreno già di per sé molto fragile».

(alessandro bianchet)

Condividi

ULTIME NEWS