Posted on

Concorso vigili del fuoco: si rifarà il test psico attitudinale per 505 candidati

Concorso vigili del fuoco: si rifarà il test psico attitudinale per 505 candidati

Soltanto 380 si erano presentati al test

Tutto da rifare. Secondo la Presidenza della Regione, «sussistono giusti motivi di pubblico interesse, per avviare il procedimento di revoca del test psico-attitudinale da parte di tutti i 505 candidati ammessi al concorso per il reclutamento di dieci vigili del fuoco (categoria B, Posizione B2) nell’ambito dell’organico del personale professionista del Corpo Valdostano dei Vigili del Fuoco».
Una anomalia al software per la correzione con lettore ottico dei fogli dei test (anonimi) aveva portato alla pubblicazione di una seconda graduatoria, dopo quella pubblicata appena prima Natale. Di lì i ricorsi al Tar di alcuni candidati.
«La revoca e’ stata stabilita – spiega un comunicato stampa della Regione – per riaffermare l’imparzialità e la trasparenza dell’Amministrazione nella gestione della procedura concorsuale».
La prova sarà quindi ripetuta.
Nella prima graduatoria, solo 130 candidati erano risultati idonei; di questi, 24 sono risultati non più idonei alla luce della seconda graduatoria ai quali si sono aggiunti 114 nuovi idonei dopo la seconda correzione dei test. I candidati ammessi alla prova di accertamento linguistico (italiano e francese) erano 220. I dieci posti a concorso sono così ripartiti: due autisti, due radioriparatori, due carpentieri, un muratore, un eletttricista, un meccanico e un idraulico
Il presidente della Regione Augusto Rollandin aveva preso tempo, «per valutare il da farsi; d’impulso la scelta sarebbe stata quella di azzerare e rifare, ma i ricorsi pendenti non lo permettono – aveva detto una decina di giorni addietro. L’Ufficio Legale e Personale stanno valutando attentamente la situazione, almeno per arrivare a sospendere la procedura per completare un accertamento capillare e poi valutare il da farsi».
Era stato un routinario controllo della Commissione Tecnica del Dipartimento dei Vigili del fuoco a scoprire l’anomalia; di qui la rielaborazione delle prove da parte di un nuovo software della ditta Giunti OS Organizzazioni Speciali srl di Firenze e il nuovo elenco degli ammessi. Ora è tutto da rifare. Nei prossimi giorni saranno comunicati modalità e date.
(c.t.)

Condividi

LAST NEWS