Posted on

Ciclismo: partenza a velocità controllata per la Cervino Cycling Marathon

Per aumentare la sicurezza, domenica 30 giugno il tratto da Cervinia ad Antey verrà percorso dal gruppo dietro alle vetture di inizio gara

Per aumentare la sicurezza, domenica 30 giugno il tratto da Cervinia ad Antey verrà percorso dal gruppo dietro alle vetture di inizio gara

Sicurezza in prima fila nell’edizione inaugurale della Cervino Cycling Marathon in programma domenica 30 giugno. VDA Sport e Cultura, infatti, per evitare problemi legati alla lunga discesa subito dopo il via dal Breuil, ha deciso che il primo tratto sarà “normalizzato”. «Abbiamo aumentato il comparto sicurezza – spiega Mauro Benedetti, capo del team organizzativo -; in modo particolare ci siamo concentrati sulla partenza che, con la sua lunga discesa, creava una criticità. Tutto il primo tratto da Cervinia sino ad Antey sarà a velocità ipercontrollata al fine di tenere in sicurezza tutto il plotone. Non appena la strada inizierà a salire, la velocità sarà resa libera». Il via ufficiale sarà dato da Cervinia a gruppo compatto, con tanto di rilevazione cronometrica e spunta automatica della partenza (senza la quale si ricorda il mancato inserimento in classifica), per percorrere i primi 18 chilometri dietro le vetture di inizio gara e protetti da un cordone di moto della Scorta Tecnica, che manterranno una velocità molto bassa per evitare i pericolosi funambolismi di chi pensa di vincere la corsa in questo tratto; ad Antey, imboccata la salita per il San Pantaleon, la velocità verrà lasciata libera e la corsa entrerà nel vivo. Alla sicurezza dei partecipanti penseranno quasi 200 persone suddivise nelle varie competenze: 150 addetti al presidio degli incroci composti da Vigili del Fuoco volontari, Protezione Civile della Valle d’Aosta, agenti di Polizia Municipale dei Comuni attraversati, A.S.A. (Addetti alla Segnalazione Aggiuntiva), Protezione Civile da fuori regione, Questura di Aosta; a questi si vanno ad aggiungere le 18 moto di Scorta Tecnica insieme alle due della Polizia Stradale. Del settore medico si occuperanno due ambulanze al seguito della corsa, più due medici per il primo intervento automuniti, mentre all’arrivo sarà predisposto un punto di primo soccorso.
Sul fronte iscrizioni, intanto, sta per scadere il termine per pagare la quota ridotta: fino al 15 giugno basteranno 30 euro per partecipare alla gara, che diventeranno 35 per le adesioni dal 16 al 23 giugno e 40 euro dal 23 fino al giorno della gara.
(d.p.)

Condividi

LAST NEWS