Posted on

Enti locali, al via progetto per un ufficio di tutela legale unico

Enti locali, al via progetto per un ufficio di tutela legale unico

Si allenta il patto di stabilità: i Comuni con più di mille abitanti potranno defalcare le spese socio-assistenziali

Chiude con un avanzo di amministrazione di 721.379 euro il conto consuntivo del Cpel-Celva. La somma sarà impegnata per la prosecuzione dei progetti legali allo sportello unico e ai piani di zona. Lo ha comunicato all’assemblea dei sindaci il presidente degli Enti locali Bruno Giordano nell’odierna seduta pomeridiana.
Partirà il 15 luglio l’indagine conoscitiva finalizzata alla messa a punto del bando di gara per creazione dell’Ufficio unico di tutela legale che dovrebbe vedere la luce il primo gennaio 2014. Ne ha dato conto ai sindaci Giordano. «Vogliamo capire – ha puntualizzato Giordano – l’entità delle spese legali di ogni Comune per poi dare il via al bando di gara per la gestione dell’Ufficio».
Il presidente ha poi invitato le amministrazioni comunali a sottoscrive la quota di 500 euro di adesione all’Inva per accelerare la costituzione della centrale unica di committenza. «E’ un investimento minimale – ha spiegato – che permette di rispondere a cinque prescrizioni di legge in materia di acquisti di servizi telefonici, di nuove tecnologie e di allestimento di un sito comune sulla trasparenza e l’anti-corruzione».
Intanto si allenta il patto di stabilità per i Comuni al di sopra dei mille abitanti che potranno defalcare le spese socio-assistenziali dalla parte corrente della spesa. Lo ha disposto la Regione e ne ha preso atto l’assemblea degli Enti locali (contrario il sindaco di Ayas Giorgio Munari). Nel comunicarlo il Giordano ha sottolineato che «sarà l’amministrazione regionale a determinare con lo Stato gli equilibri dettati dal patto di stabilità». Intanto i Comuni hanno presentato i prospetti delle spese socio-assistenziali in basi ai quali saranno calcolate le percentuali scorporabili dal patto di stabilità. Parere favorevole dell’assemblea dei sindaci alle normative regionali in materia di costruzione di rifugi cani e sulla prevenzione del randagismo.
(Foto: Bruno Giordano, al centro, presidente del Cpel-Celva)
(danila chenal)

Condividi

LAST NEWS
I prodotti del Dottor Nicola si tingono di rosa

I prodotti del Dottor Nicola si tingono di rosa


Tre best seller e due novità della Farmacia di Aosta appositamente studiati per i ciclisti per...

Posted by on