Posted on

Celtica, idromele e sidro in attesa del Greenlands

Celtica, idromele e sidro in attesa del Greenlands

Bosco già preso d'assalto per la prima serata, a Pré-Saint-Didier nel pomeriggio l'Ollafest

«Sembrava un sabato sera». A sensazione la prima serata nel bosco di Celtica, il festival internazionale di musica, arte e cultura celtica, è stata di gran lunga sopra le aspettative, come conferma una delle anime della festa, Laura Plati: «Dal palco sembrava davvero che ci fosse tanta gente sotto il palco».
La seconda giornata si è aperta con i ritmi lenti del popolo del bosco che si risveglia con calma dopo una nottata di festa culminata con l’accensione del fuoco druidico. Nella tarda mattina le danze celebrative delle danzatrici mistiche del cinghiale e i giochi per i bambini, nel bellissimo parco giochi allestito all’ingresso del Peuterey, hanno riempito di suoni e colori il villaggio celtico.
Questo pomeriggio a Pré-Saint-Didier è in corso, l’Ollafest, l’evento speciale che propone degustazioni di sidro, idromele, cervogia, birra artigianale e distillati, accompagnato da Alpid’Arpa, suoni e colori dell’arpa celtica e dagli spettacoli di danza di Innova Irish Dance Company e Garlic Bread.
Questa sera sul palco grande del bosco del Peuterey si esibiranno, a partire dalle 20.30 Athy, Garlic Bread, i valdostani The Sidh con l’Innova Irish Dance Company e gli Stramash. Tutti gli artisti torneranno poi sul palco per l’esecuzione del Greenlands, l’inno delle nazioni celtiche, mentre le session della Veillà Celtique proseguiranno al Pub Dagda Mor con Folkomondo, Stramash e Shannon.
Domani la giornata conclusiva della 17ª edizione di Celtica. Nel bosco a partire dalle 11 concerti di Vincenzo Zitello, Folkomondo, Athy e l’esibizione dell’Aosta Free Moves. Nel pomeriggio spettacoli di danze e musica. Alle 16.30, a Morgex, sarà possibile provare il percorso barefooting (a piedi nudi) accompagnati dalla musica dell’Ensemble Sangineto, mentre a Bard dalle 15, nel borgo è in programma musica itinerante.
La novità di quest’anno è lo spettacolo serale nel bosco, pensato, come ha spiegato il direttore artistico, Riccardo Taraglio, «per dare la possibilità anche ai valdostani che lavorano nel turismo e non possono salire nel bosco prima, di godersi un pezzo di festa». Saranno i canadesi Bodh’Akatan a suonare alle 21, seguiti dagli Shannon. In contemporanea, sulla piazza d’Armi del Forte di Bard gli Aosta Free Moves e The Sidh con l’Innova Irish Dance Company.
In foto la battaglia dei cuscini tra folletti e bambini
(erika david)

Condividi

LAST NEWS