Posted on

Designato il nuovo direttivo della Pro loco di Pont-St-Martin: la Patronale non è a rischio

Designato il nuovo direttivo della Pro loco di Pont-St-Martin: la Patronale non è a rischio

Il neo presidente è il 34enne Davide Caffo, che succede al dimissionario Battista Enrietti; del neo designato consiglio fanno parte anche Roberto Garavetti, Simone Clerin, Evelin Bosonetto, Remigio Badery, Christian Ruatto e Mario Clerin

E finalmente fu fumata bianca. E’ stata l’assemblea convocata a Villa Michetti ieri sera, lunedì 15 luglio, ad aver restituito un consiglio direttivo nuovo di zecca alla Pro loco di Pont-St-Martin, dopo le dimissioni formalizzate qualche tempo fa dallo storico condottiero Battista Enrietti. Già nella riunione del 1° luglio scorso, per la verità, qualcosa sembrava essersi mossa, anche se è stato l’appuntamento di ieri a spazzare via qualsiasi dubbio dall’orizzonte.
Il nuovo presidente è Davide Caffo (in FOTO mentre impersonifica San Martino nel carnevale del 2007), 34 anni, libero professionista originario di Ivrea, che sarà affiancato dal vice presidente Roberto Garavetti, dal segretario Simone Clerin, dal tesoriere Evelin Bosonetto e dai consiglieri Remigio Badery, Christian Ruatto e Mario Clerin.
«E’ sicuramente una bella soddisfazione avere ricevuto una fiducia tale da essere stato posto a capo della Pro loco di Pont-St-Martin – commenta il neo presidente -. Detto questo, voglio sottolineare come il nostro gruppo di lavoro si sia fatto avanti per il bene del paese e delle iniziative organizzate al suo interno. Ci sarà molto da lavorare, lo sappiamo. Per la verità era già da qualche tempo che ne avevamo parlato tra di noi, il fatto è che abbiamo temporeggiato un po’ per capire se ci potevano essere altre persone interessate a fare parte della nostra squadra». Lei ha parlato di iniziative: quali quelle che intendete promuovere? «Tra poco meno di un mese (dal 9 al 12 agosto, ndr) saremo impegnati nell’organizzazione della Festa Patronale, dopodiché volgeremo già lo sguardo al carnevale, nonostante sia nostra intenzione provare a implementare un attimino il calendario degli appuntamenti in programma», spiega ancora Davide Caffo.
In merito alla designazione del nuovo consiglio direttivo della Pro loco, i cui sette neo componenti hanno un’età compresa tra i 30 e i 34 anni, soddisfazione è stata espressa dall’ormai ex presidente, Battista Enrietti: «Faccio il mio più sincero in bocca al lupo alla nuova squadra di lavoro, io nel frattempo mi riposerò un po’. D’altra parte ci voleva».
(patrick barmasse)

Condividi

LAST NEWS