Posted on

Il Parco nazionale del Gran Paradiso sbarca in prima serata su Rete 4

Il Parco nazionale del Gran Paradiso sbarca in prima serata su Rete 4

In autunno prevista la messa in onda di un documentario di 20 minuti nell'ambito della trasmissione 'Life - Uomo & Natura'; il conduttore Vincenzo Venuto: «Il tutto è nato dalla voglia di mettermi sulle tracce del mitico stambecco bianco»

Andrà in onda in prima serata in autunno, su Rete 4, nell’ambito del nuovo programma ‘Life – Uomo & Natura’, un documentario di 20 minuti girato da lunedì 22 luglio a oggi, venerdì 26, all’interno del Parco nazionale del Gran Paradiso, e più precisamente nella vallata di Cogne e nella Valsavarenche. Le immagini, che verranno inserite – in qualità di documentario autoprodotto – in una trasmissione di 150 minuti che prevede la messa in onda di altri documentari acquistati, «permetteranno di promuovere il Parco nazionale e la Valle d’Aosta intera», ha spiegato il presidente dell’Ente Parco nonché presidente di Fondation Grand Paradis, Italo Cerise. In una specifica puntata della trasmissione, condotta dal biologo ‘prestato’ alla conduzione di spazi informativi volti alla divulgazione naturalistica, Vincenzo Venuto, si provvederà a «raccontare la biologia e la natura a tutti, rendendole fruibili al più alto numero di persone possibile».
Del tutto singolare la genesi di questa iniziativa. «Una ventina di giorni fa sono stata contattata dall’amico Vincenzo Venuto, che mi ha comunicato l’intenzione di salire in Valle per girare un documentario in cinque giorni – ha commentato nella conferenza stampa di presentazione Luisa Vuillermoz, direttore di Fondation Grand Paradis -. Ci è stata posta soltanto una condizione: quella del poco tempo a disposizione per concludere l’accordo. Da quel giorno a oggi è stata un’autentica maratona di incontri e appuntamenti, ma alla fine ce l’abbiamo fatta». Di «iniziativa assolutamente coerente con la strategia di promozione turistica adottata dalla Regione» ha invece parlato la dirigente dell’assessorato regionale al turismo, Gabriella Morelli, mentre il sindaco di Cogne, Franco Allera, guarda già oltre: «Vado sulla fiducia, sarà sicuramente un bel biglietto da visita per la nostra vallata e per l’intera Valle d’Aosta. Spero che eventi del genere possano essere riproposti quanto prima».
Il documentario, «importante anche per fare conoscere l’intensa ricerca scientifica svolta dal personale del Parco, ricerca scientifica che è funzionale alla gestione del territorio e delle specie che lo popolano», ha tenuto a sottolineare Italo Cerise, è scattato lunedì da Orvieille di Valsavarenche, dove si sono potuti apprezzare da vicino gli studi sulle marmotte, mentre martedì – «al fine di raccontare dal vivo come arrampicano gli stambecchi» – Vincenzo Venuto ha affrontato alcune pareti rocciose in compagnia delle guide alpine Abele Blanc e Ilvo Martin, con il pomeriggio dedicato al canyoning nel torrente Savara. Mercoledì sveglia all’alba e via alla ricerca di uno stambecco da catturare: ovviamente una volta osservato da vicino perché opportunamente sedato, l’esemplare è stato subito rimesso in libertà dal personale del Parco. Giovedì ascesa al Gran Paradiso («non pensavo fosse così difficile la discesa, molto lunga e disseminata di crepacci», ha commentato Venuto), mentre oggi – venerdì – salita nella valle di Cogne per girare immagini a Valnontey e alle cascate di Lillaz.
Il documentario prodotto per Rete 4, il cui spunto primordiale è stata «la ricerca del mitico stambecco bianco», ha precisato ancora Vincenzo Venuto, sarà realizzato e mandato in onda in prima serata nell’ambito della trasmissione ‘Life – Uomo & Natura’ grazie al supporto di partner istituzionali quali il Parco nazionale del Gran Paradiso, Fondation Grand Paradis, gli assessorati regionali al turismo e all’agricoltura e risorse naturali, e i comuni di Cogne e Valsavarenche.
Nella foto, da sinistra a destra, Gabriella Morelli, Franco Allera, Luisa Vuillermoz, Vincenzo Venuto e Italo Cerise nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa.
(patrick barmasse)

Condividi

LAST NEWS