Posted on

Imbroglioni senza scrupoli chiedono denaro per conto dell’associazione mutilati e invalidi civili

L'Anmic precisa: «il nostro statuto vieta categoricamente ogni forma di raccolta di denaro»

L'Anmic precisa: «il nostro statuto vieta categoricamente ogni forma di raccolta di denaro»

La sede regionale dell’Anmic, associazione nazionale Mutilati e Invalidi Civili non chiede denaro porta a porta e non autorizza nessuno, per suo conto, a telefonare ai cittadini chiedendo offerte o sottoscrizioni in denaro.
Si sono purtroppo verificati casi di imbroglioni senza scrupoli che hanno tentato di contattare al telefono alcune famiglie, presentandosi come ‘Associazione Invalidi Civili’, creando perplessità in chi ha ricevuto la chiamata, e ingenerando confusione in chi conosce l’operato dell’Anmic.
L’Anmic è l’unica riconosciuta come ente morale da un decreto del Presidente della Repubblica del 1978 che ha l’unico obiettivo di tutela e rappresentanza della categoria degli invalidi civili. Lo statuto stesso dell’associazione vieta categoricamente ogni forma di raccolta di denaro.
L’associazione invita a prestare particolare attenzione a eventuali contatti telefonici e a segnalarli alle autorità; per ogni chiarimento, la sede di via Giorgio Elter è aperta il martedì e venerdì mattina; telefono
0165-238422.
(c.t.)

Condividi

LAST NEWS