Posted on

Inchiesta ‘Usque Tandem’: scontro sulle intercettazioni, il gup dispone una perizia

Inchiesta ‘Usque Tandem’: scontro sulle intercettazioni, il gup dispone una perizia

Il giudice per l'udienza preliminare, Giuseppe Colazingari, ha anche ammesso Cittadinanzattiva come parte civile nel procedimento; prossima udienza in programma tra febbraio e marzo 2014

Il gup del Tribunale di Aosta, Giuseppe Colazingari, ha accolto la richiesta delle difese degli indagati nell’ambito dell’inchiesta ‘Usque Tandem’, disponendo la nomina di un perito – che verrà perfezionata mercoledì 27 novembre – che sarà incaricato di trascrivere le intercettazioni del processo relativo all’inchiesta sul parcheggio pluripiano e sui lavori di ampliamento dell’ospedale.
Secondo alcune delle difese, a seguito del deposito di una consulenza tecnica di parte prodotta dall’avvocato Maria Rita Bagalà, legale difensore di Matteo Gregorini e Biagio De Risi, «una trascrizione di una intercettazione ambientale degli inquirenti presenterebbe alcune discrasie che potrebbero coinvolgere tutti gli imputati».
Una volta incaricato, il perito avrà 60 giorni di tempo per depositare le trascrizioni.
La prima decisione del giudice per l’udienza preliminare, nel frattempo, è stata l’ammissione di Cittadinanzattiva come parte civile nel procedimento, associazione rappresentata questa mattina in aula dall’avvocato romano Stefano Maccioni.
Un cambio di giurisprudenza che si potrebbe ritenere epocale, quello dell’ammissione di Cittadinanzattiva come parte civile, considerato che i giudici sono da sempre restii nell’ammettere parti civili in procedimenti in cui figurano coinvolte – direttamente o indirettamente – pubbliche amministrazioni.
Nell’inchiesta figurano a vario titolo coinvolti, con accuse che vanno dall’abuso d’ufficio aggravato alla turbativa d’asta, sette persone: il presidente della Regione, Augusto Rollandin, l’ex amministratore unico della St-Bernard Srl nonché titolare della Edilsud Srl, Giuseppe Tropiano, il progettista nonché direttore dei lavori, Serafino Pallù, l’amministratore unico della società di scopo Coup Srl, Paolo Giunti, il responsabile unico del procedimento per Coup Srl, Alessandro De Checchi, e gli ingegneri napoletani Matteo Gregorini e Biagio De Risi; sotto accusa i lavori di realizzazione e la procedura di acquisizione del parcheggio pluripiano a servizio dell’ospedale Parini, in via Roma, e le procedure di affidamento dei servizi di ingegneria e architettura utili all’ampliamento del nosocomio regionale.
(patrick barmasse)

Condividi

LAST NEWS