Posted on

Allevamento: corsa a due per la presidenza des Amis des batailles de reines

Allevamento: corsa a due per la presidenza des Amis des batailles de reines

Per il dopo Clos, i candidati sono Giuseppe Balicco e Loris Pieller

C’è aria di cambiamento nel Comité Amis des Batailles de Reines che sabato 14 dicembre si riunirà in assemblea con i 68 delegati dei 34 Comité zonali per eleggere il nuovo presidente.
Due i nomi usciti in seguito all’ultima assemblea generale, a novembre: Giuseppe Balicco e Loris Pieiller.
Il testimone da raccogliere è quello di Bernardo Clos che ha guidato il Comité negli ultimi 12 anni.
«Prendere in mano le redini dopo un personaggio come Bernard è senz’altro difficile e sono cosciente del peso che mi carico sulle spalle – dice Pieiller, allevatore di Fénis -, ma, dopo 16 anni nel Comité, è la voglia di fare bene e la passione che mi spingono a provarci. É un momento particolare, c’è bisogno di un rinnovamento e di amministrare con attenzione. Sarà difficile ma so che se cercherò di fare bene sarò capito da tutti».
Anche Balicco, vice presidente uscente, sottolinea la difficoltà del momento «Abbiamo lavorato bene in questi anni, dobbiamo cercare di mantenere ciò che si è costruito e se possibile cercare di migliorarsi, senza troppi stravolgimenti, nel segno della collegialità, evitando inutili divisioni».
Che nel Comité sia in atto un rinnovamento è abbastanza evidente. Su 9 persone della giunta uscente (Bernardo Clos, Giuseppe Balicco, Vittorio Noz, Claudio Berthod, Corrado Lillaz, Piero Busso, Adriano Borinato, Roberto Bonin e Eraldo Coronel) in 5 si sono dimessi (Clos, Noz, Berthod, Lillaz e Busso), mentre su 68 delegati ben 14 sono nuovi.
I delegati si sono riuniti sabato mattina per votare il presidente che a sua volta nomirà un vice, di sua fiducia, o scelto tra chi avanzerà la propria candidatura.
Su Gazzetta Matin in edicola lunedì 9 dicembre, i nomi dei 68 delegati.
In foto, Pino Balicco, candidato alla presidenza des Amis.
(e.d.)

Condividi

LAST NEWS