Posted on

Universitari contro i tagli: oltre 300 firme per la petizione

Attiva da martedì la raccolta firme ha superato le 300 adesioni, gli studenti esprimono preoccupazione per la scomparsa delle agevolazioni

Attiva da martedì la raccolta firme ha superato le 300 adesioni, gli studenti esprimono preoccupazione per la scomparsa delle agevolazioni

Sono già oltre 300, in meno di 48 ore, i firmatari della petizione promossa dagli studenti universitari contro i tagli alle agevolazioni.
Il gruppo “Studenti universitari contro i tagli” chiede all’assessore all’Istruzione Joël Farcoz che vengano garantite le agevolazioni tariffarie per gli studenti fuori sede, in particolare i biglietti agevolati dei trasporti ferroviari e che non vengano toccate le borse di studio.
La preoccupazione degli studenti nasce alla luce del disegno di legge finanziaria 2014-2016.
«Dai circa 16 milioni di euro spesi nel 2013 per l’istruzione universitaria, si passa ad una spesa di circa 13 milioni nel 2014. Tale cifra, secondo il bilancio di previsione 2014-2016, è destinata a contrarsi notevolmente nei prossimi anni – scrivono gli universitari -. L’aumento costante, negli ultimi anni, del prezzo dei biglietti a tariffa ridotta per gli studenti fuori sede è un esempio di come sia concreto il rischio della scomparsa di questa preziosa agevolazione (soprattutto alla luce di una previsione di taglio da 400mila euro per questa voce). Il rischio di veder diminuire ulteriormente le borse di studio (già contratte di due terzi nell’ultimo anno, portando ad un aumento vertiginoso degli studenti “idonei ma non beneficiari”) rappresenta un altro elemento fortemente critico».
Per questi motivi il gruppo di universitari invita tutti a sottoscrivere la petizione all’indirizzo https://www.change.org/it/petizioni/assessorato-regionale-istruzione-e-cultura-della-valle-d-aosta-no-ai-tagli-su-agevolazioni-tariffarie-e-borse-di-studio-per-gli-studenti-fuori-sede.
La raccolta firme terminerà il 21 dicembre, giorno in cui saranno presentati ufficialmente i risultati e sarà chiesto un incontro con l’assessorato.
(re.vdanews.it)

Condividi

LAST NEWS