Posted on

Saldi: in Valle d’Aosta le svendite scattano giovedì 2 gennaio

Genestrone: «Siamo fiduciosi, anche perché è l'ultima speranza per salvare una stagione»

Genestrone: «Siamo fiduciosi, anche perché è l'ultima speranza per salvare una stagione»

Scattano subito dopo Capodanno i saldi invernali 2014. Come approvato dal Consiglio regionale in accordo con le associazioni di categoria le svendite possono iniziare il terzo giorno feriale antecedente l’Epifania.
L’ora X in Valle d’Aosta, come in Campania, scatterà quindi, quest’anno, giovedì 2 gennaio, quando cioè, in teoria, i commercianti potranno intercettare ancora i turisti in Valle per le vacanze.
«Il momento è talmente difficile che ormai la gente aspetta per fare gli acquisti e azzera tutte le spese superflue – commenta Pierantonio Genestrone, presidente di Confcommercio -. Per i saldi siamo fiduciosi, più che altro non abbiamo altre speranze per salvare la stagione» conclude amaramente.
Crollano invece le spese natalizie del -11,4% rispetto al 2012.
Tra le voci di spesa che hanno subìto le perdite maggiori sono i settori della profumeria e cura della persona che, in quanto spesa superflua, ha visto un crollo del 31%. A seguire il turismo (-16,2%), l’abbigliamento e le calzature (-12,7%), elettronica di consumo (-6,1%), giocattoli (-1,5%) e alimentazione (-0,9%).
In controtendenza l’editoria che registra l’1,2% di crescita.
(e.d.)

Condividi

LAST NEWS