Posted on

Bimba travolta sugli sci, indagato per omicidio colposo il sedicenne che l’ha investita

Bimba travolta sugli sci, indagato per omicidio colposo il sedicenne che l’ha investita

Domani sarà conferito l'incarico per eseguire l'autopsia sul corpo della piccola Matilde De Laurentis

La procura per i minorenni di Torino ha indagato per omicidio colposo il ragazzo di 16 anni di Chieri (Torino) che domenica ha investito con gli sci, provocandone la morte, una bambina milanese di tre anni sulle piste di Gressoney-Saint Jean. Il pm Rossella Salvati conferirà domani l’incarico per l’autopsia. “Il ragazzo e la sua famiglia – spiega l’avvocato Luciano Paciello, che assiste il ragazzo – sono sconvolti. Lui continua a dire che non sa come farà ad andare avanti con un peso del genere. E’ un fatto che lascia tutti senza parole. Il ragazzo e la sua famiglia hanno detto anche che non hanno alcuna intenzione di sottrarsi alle loro responsabilità qualora venissero accertate”.
La famiglia del giovane ha anche espresso il desiderio di incontrare quella della piccola vittima. “Anche se – conclude il legale – sanno benissimo che si tratta di una tragedia incancellabile”.
La tragedia è avvenuta nella tarda mattinata di domenica sulla pista ‘Larici’ (la pista 1) del comprensorio di Weissmatten, su una stradina all’altezza della stazione intermedia della seggiovia. Matilde De Laurentis, milanese, avrebbe compiuto 4 anni il 6 giugno, è stata travolta da un sedicenne di Chieri, in provincia di Torino, mentre era a lezione sulle piste insieme ad altri suoi piccoli coetanei.
La bambina, che stava seguendo il maestro di sci Bruno Thedy, un professionista molto esperto, è stata investita subito dopo un dosso regolarmente segnalato dal gestore delle piste.
Subito soccorsa da un medico rianimatore e da un traumatologo presenti in zona, le condizioni della bimba sono parse immediatamente disperate: trasportata d’urgenza tramite elisoccorso all’ospedale Umberto Parini di Aosta, dove la minore è giunta poco dopo le 13 in arresto cardiaco, i medici hanno provato a rianimarla attraverso manovre cardiopolmonari prolungate, con il decesso che è però sopraggiunto alle 15.40 a causa del gravissimo trauma «da impatto» riportato nello scontro.
(patrick barmasse)

Condividi

LAST NEWS