Pubblicato il

Alpe: Chatrian, presi in giro i Consorzi di miglioramento fondiario

Alpe: Chatrian, presi in giro i Consorzi di miglioramento fondiario

Il consigliere di Alpe lamenta il blocco per i 40 progetti di riordino presentati dai consorzi a novembre

«Sono stati presi in giro centinaia di associati dei consorzi di miglioramento fondiario.La delibera di un anno fa illudeva sulla possibilità di finanziare i piani di riordino, ma non è stato mandato avanti neppure il progetto pilota». E’ lapidario il consigliere di Alpe Albert Chatrian in aula consiliare commentando la risposta dell’assessore all’Agricoltura Renzo Testolin che tracciando il quadro delle autorizzazioni per intraprendere nuovi riordini fondiari aveva parlato di 40 domande in sospeso perché «incomplete e non regolari».
«Assessore dica la verità e non prenda in giro i 40 consorzi che hanno rispettato la scadenza del 15 novembre. Avrebbe fatto una migliore figura riferendo che la delibera è congelata e rimettendo la delega nella mani del presidente Rollandin. Sono state illuse centinaia di persone, perché non è stato mandato avanti neppure il progetto pilota e si prevede, addirittura, di non finanziare i progetti di riordino al 100%. Si tratterebbe di una pietra tombale sui riordini in Valle d’Aosta» ha tranciato Chatrian.

Condividi

ULTIME NEWS