Posted on

Oggi, 5 maggio, è la giornata mondiale dell’igiene delle mani

Oggi, 5 maggio, è la  giornata mondiale dell’igiene delle mani

Dispenser di gel alcoolico nei reparti, per incoraggiare la buona pratica e adesivi nei servizi igienici delle strutture ospedaliere

La salute è nelle nostre mani, oggi 5 maggio è la giornata mondiale dell’igiene delle mani. Lo hanno ricordato, aderendo all’iniziativa dell’Organizzazione Mondiale della sanità, in una conferenza stampa questa mattina Francesco Arnoletti, direttore sanitario Azienda USL, Chiara Galotto, direttore di presidio ospedaliero, Roberto Novati, dirigente medico presso la Direzione medica di presidio e Marisa Mastaglia, assistente sanitaria presso Direzione medica di presidio, presso la biblioteca ospedaliera “Maria Bonino” dell’Ospedale regionale Parini.
“Un gesto semplice, come quello di lavarsi le mani da parte degli operatori sanitari, con metodo e seguendo i cinque momenti fondamentali per l’igiene delle mani premette in modo significativo di combattere la diffusione dei batteri nei presidi ospedalieri – spiega la dottoressa Galotto. “In passato questo era considerato un argomento banale – sottolinea Arnoletti – in realtà dati alla mano si è capito che con una spesa minima si abbassa il tasso delle infezioni in modo significativo, anche in Valle d’Aosta dove la situazione era già buona”.
L’azienda USl che ha aderito da subito al progetto internazionale sulla sicurezza del paziente e ha promosso dal 2006 la campagna “cure pulite sono cure più sicure” per diffondere le linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità ha ottenuto buoni risultati, “aumentando l’adesione all’igiene delle mani, questo dato è raddoppiato negli anni, si ottiene un prevalenza di infezioni nosocomiali minore, seguendo il trand europeo – spiega ancora Novati. “L’elemento chiave ed altamente innovativo della strategia elaborata dall’OMS è rappresentato dai “5 momenti per l’igiene delle mani” geniale nella sua semplicità, pratico e facile da ricordare” dice Mastaglia “Lo stesso slogan che utilizza il numero 5, come le 5 dita della mano e il 5 maggio, aiuta ad identificarlo come un forte messaggio per la promozione dell’igiene delle mani”.
Un messaggio che è certamente valido per i sanitari ma anche per tutti coloro che gravitano nelle strutture sanitarie, quindi anche i pazienti, i parenti degli assistiti ma anche coloro che si recano in ospedale per delle prestazioni ed usufruiscono dei servizi, per questo motivo davanti alle stanze dei degenti sono stati posizionati dei dosatori di gel alcolico fruibili a tutti e nei bagni sono stati affissi dei cartelli con il messaggio “ricorda di lavarti le mani”.
Nella foto, da sinistra, Marisa Mastaglia, Roberto Novati, Francesco Arnoletti e Chiara Galotto.
(Simonetta Padalino)

Condividi

LAST NEWS