Posted on

Occupazione: la Giunta stanzia 300 mila euro per assumere 25 operai nel settore delle opere di pubblica utilità

Occupazione: la Giunta stanzia 300 mila euro per assumere 25 operai nel settore delle opere di pubblica utilità

Previste 67 giornate lavorative, l'assessore Baccega: «Abbiamo impegnato il triplo degli ultimi due anni»; approvati anche i contributi per le badanti

Venticinque posti di lavoro a tempo determinato. La Giunta regionale ha stanziato questa mattina 300 mila euro per il piano straordinario nel settore delle opere di pubblica utilità per il 2014. «E’ un importante provvedimento di sostegno all’occupazione, che va a completare quanto fatto la settimana scorsa con i forestali – ha spiegato l’assessore regionale alle opere pubbliche Mauro Baccega -. Verranno assunti per 67 giornate 25 operai (donne over 45, uomini over 50, oppure con invalidità certificata se privi del requisito anagrafico) compresi tra gli 83 lavoratori assunti nel 2011 dalla Regione o dalla Società di Servizi Valle d’Aosta. Negli ultimi due anni la Giunta aveva stanziato 100 mila euro, questa volta l’impegno è triplo, a conferma della sensibilità nei confronti di un tema delicato come quello dell’occupazione».
L’esecutivo regionale ha poi approvato le iniziative e le attività connesse al settore della pubblica istruzione e dell’edilizia scolastica nell’ambito del Piano giovani 2013/2015. «Si tratta di un intervento importante di diverse centinaia di migliaia di euro – ha sottolineato l’assessore regionale alla pubblica istruzione Emily Rini -, che va nella direzione di potenziare il collegamento che c’è tra istruzione e mondo del lavoro».
La Giunta ha anche adottato i criteri e le modalità per l’erogazione dei contributi per gli interventi economici a favore di soggetti non autosufficienti: «All’interno di questo provvedimento sono compresi i contributi per le badanti», ha specificato il presidente Augusto Rollandin. Sempre per quanto riguarda le politiche sociali, è stato determinato l’ammontare dell’aiuto mensile da destinare ai minori in affidamento familiare e ai giovani tra i 18 e i 21 anni che proseguono la loro permanenza nel nucleo familiare a cui sono affidati.
Sono poi stati impegnati 366 mila euro per la partecipazione della Valle d’Aosta a Expo Milano 2015.
(d.p.)

Condividi

LAST NEWS
Suoni, profumi e sapori della vita d’alpeggio: torna Alpages Ouverts

Suoni, profumi e sapori della vita d’alpeggio: torna Alpages Ouverts


Dal 9 luglio, 6 appuntamenti alla scoperta dei luoghi dove nasce il latte genuino, derivato diretto...

Posted by on