Posted on

Riforme: alla Valle d’Aosta garantiti due senatori

Nessuna modifica alla Statuto senza intesa. A comunicarlo è il senatore valdostano Albert Lanièce

Nessuna modifica alla Statuto senza intesa. A comunicarlo è il senatore valdostano Albert Lanièce

La Commissione approva emendamenti del Gruppo per le Autonomie a tutela delle prerogative delle Autonomie speciali e per quel che concerne la composizione del nuovo Senato alla Regione Autonoma Valle d’Aosta vengono garantiti due senatori di cui uno designato dal Consiglio regionale e uno tra i sindaci.
A comunicarlo è il senatore valdostano Albert Lanièce. Commenta: «Salutiamo con favore l’approvazione in Commissione Affari Costituzionali dei nostri emendamenti a tutela delle prerogative statutarie delle Autonomie speciali. Invero, è stato inserito nel testo della Commissione la cosiddetta clausola della “doppia intesa”, pertanto, le disposizioni contenute nella riforma Costituzionale non trovano applicazione nelle regioni a statuto speciale e nelle province autonome di Trento e di Bolzano. Oltre a ciò, le modifiche ai nostri statuti potranno essere approvate con la previa intesa con le regioni e province interessate. Lo stato centrale non potrà quindi modificare unilateralmente i nostri statuti», sottolineano Lanièce, vice presidente del gruppo, Karl Zeller, presidente del gruppo, Francesco Palermo, componente della prima Commissione che hanno seguito i lavori in Commissione.

Condividi

LAST NEWS