Posted on

«L’Esercito è risorsa per il Paese; le difficoltà si superano con efficienza e professionalità»

«L’Esercito è risorsa per il Paese; le difficoltà si superano con efficienza e professionalità»

Il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito a Pollein per l'inaugurazione della base logistico-addestrativa ed eliporto

«Questo sia un messaggio di ottimismo al Paese, in un momento di difficoltà che uniti dobbiamo superare, con efficienza e professionalità. L’Esercito è una risorsa per il Paese, a garanzia della sicurezza e nel caso di calamità. Le Comunità locali danno molto e molto ricevono per la presenza dell’Esercito. L’inaugurazione di questa base logistico addestrativa è un esempio di valorizzazione delle strutture in un momento di rinunce e di sacrifici anche per l’Esercito. Sono particolarmente felice di essere qui, la fratellanza che ho trovato quando svolsi il servizio militare non si è spenta».
E’ il commento del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, intervenuto oggi pomeriggio, giovedì, a Pollein, dove si è tenuta la base logistico-addestrativa ed eliporto di Pollein.
La Taurinense ha dato il benvenuto alle autorità militari e civili, poi, sul piccolo palco di Pollein, si sono susseguiti il comandante del Centro Addestramento Alpino, il Generale Antonio Maggi, il sindaco di Pollein Angelo Filippini, l’amministratore unico della NUV Bruno Milanesio e il presidente della regione Augusto Rollandin.
Dopo la preghiera e la benedizione di Monsignor Lovignana, l’Ave Maria in omaggio alla teca che custodisce la Madonna di Loreto e poi la cerimonia dell’alza bandiera, con l’Inno Nazionale cantato da una larga parte di pubblico, composto da ex Alpini.
La cerimonia si è conclusa con la visita alle autorimesse e con un rinfresco; alle 18.30, alla Caserma Testafochi si terrà la cerimonia di cessione della Caserma alla regione, «una cerimonia che ci permetterà di avviare gli interventi per trasformare la struttura militare in moderno polo universitario – ha commentato il presidente della Regione Augusto Rollandin; dove ieri tanti giovani hanno condiviso l’intensa esperienza della naja, presto ci sranno gli studenti dell’Università della Valle d’Aosta; altri giovani che infonderanno una rinnovata vitalità a un luogo di gloriosa tradizione per la città di Aosta e per tutta la regione».
Il sindaco di Pollein Angelo Filippini ha dato il «sincero benvenuto ai militari che occupano questa struttura, assicurando la piena collaborazione del comune di Pollein e facendo sue le parole del Presidente della Repubblica Napolitano; ‘la ricerca paziente e serena di soluzioni utili ai cittadini è fattore di rafforzamento di ogni istituzione democratica».
La base logistico addestrativa e l’eliporto sono stati ristrutturati attraverso la Nuova Università Valdosana, con l’obiettivo di adeguarli alle moderne esigenze di funzionalità operativa, di rispondenza agli standard normativi e di efficienza; gli interventi hanno interessato una superficie complessiva di 60 mila 500 metri quadrati, per un investimento complessivo di 8 milioni di euro.
«Non sembri banale – ha commentato il presidente della NUV Bruno Milanesio – ma la capacità di fare squadra si è rivelata e si sta rivelando vincente» – riferendosi all’Accordo di Programma tra Ministero della Difesa, Regione, Agenzia del Demanio e comune di Aosta.
Nella foto, il taglio del nastro, nel pomeriggio, alla base logistico addestrativa di Pollein.
(cinzia timpano)

Condividi

LAST NEWS

Mercato Europeo di Aosta: si alza il sipario sulla tre giorni di gusti e oggetti da 30 paesi


Taglio del nastro per l'iniziativa che che andrà in scena fino a domenica 2 ottobre in piazza...

Posted by on