Posted on

Danneggiamenti: sfondano «a colpi di piccozza» una finestra di un bivacco sul Monte Bianco, denunciati

Danneggiamenti: sfondano «a colpi di piccozza» una finestra di un bivacco sul Monte Bianco, denunciati

E' accaduto sul versante francese del Monte Bianco, non lontano dal rifugio di Tête Rousse; protagonisti due polacchi, padre e figlio; il sindaco di St-Gérvais: «Il danno è di 2.300 euro»

Sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Bonneville, i due alpinisti polacchi – padre e figlio – che, secondo le indagini svolte dal Peloton de gendarmerie de haute montagne e secondo la testimonianza di un testimone oculare (una guida nepalese), ieri mattina – martedì 2 settembre – si sarebbero resi autori di un danneggiamento in quota, non lontani dal rifugio di Tête Rousse, a 3.167 metri di quota, sul versante francese del massiccio del Monte Bianco.
I due, così come raccontato dal sindaco di St-Gérvais, Jean-Marc Peillex, che ha quantificato il danno in «2.300 euro», non lontani dal rifugio di Tête Rousse, avrebbero deciso di fermarsi all’interno di un bivacco in uso a una guida di alta montagna, che in quel momento risultava chiuso.
Padre e figlio polacchi, a quel punto, avrebbero deciso di entrarci comunque «a colpi di piccozza» sulla finestra.
Una volta rientrati a valle, ad attendere i due c’erano i gendarmi, che una volta espletati gli approfondimenti del caso, hanno denunciato gli alpinisti all’Autorità Giudiziaria francese.
In foto il rifugio di Tête Rousse lungo la via normale al Monte Bianco.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS
Pontboset, lo scuolabus c’è ma una bimba resta a piedi
Il Fiat Ducato 9 posti utilizzato per il trasporto scolastico a Pontboset

Pontboset, lo scuolabus c’è ma una bimba resta a piedi


Il trasporto scolastico è stato ripristinato ma l'unica bimba che frequenta la scuola...

Posted by on