Posted on

Sarre isolato dopo il gran rifiuto della Mont Emilius

Sarre isolato dopo il gran rifiuto della Mont Emilius

A seguito del «no» di Jovençan, Gressan e Charvensod, oggi - lunedì - quello del Consiglio dei sindaci dell'ente locale; costo dei servizi in aumento col suo inserimento: ecco la ragione principale alla base della decisione di lasciarlo là dov'è

Richiesta respinta. Dopo la fumata nera legata all’eventualità che il Comune di Sarre potesse farsi promotore di una nuova Unité des Communes con Jovençan, Gressan e Charvensod, l’amministrazione del sindaco Roberto Vallet incasserà questa mattina – lunedì – un secondo diniego, questa volta espresso direttamente dal Consiglio dei sindaci della Comunità montana Mont Emilius.
La ragione principale alla base della decisione di lasciarla là dov’è? Il costo dei servizi in aumento nell’eventualità in cui la futura Unité des Communes (ora Comunità montana Mont Emilius) venisse allargata a Sarre.
Approfondimenti sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 22 settembre 2014.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS
Consiglio Aosta: solidarietà ai lavoratori della Cogne, ma solo da minoranze e Luciano Boccazzi

Consiglio Aosta: solidarietà ai lavoratori della Cogne, ma solo da minoranze e Luciano Boccazzi


Bocciato l'ordine del giorno presentato dalla Lega: della maggioranza vota a favore solamente il...

Posted by on