Pubblicato il

Casinò: sì della quarta commissione consiliare alla ricapitalizzazione

Casinò: sì della quarta commissione consiliare alla ricapitalizzazione

Si astengono Alpe, Pd-Sinistra VdA e Union valdôtaine progressiste che dicono sì a un'iniezione di risorse da 60 milioni di euro a condizione che l'amministratore unico sia mandato a casa

Sì, a maggioranza, dalla quarta Commissione consiliare Sviluppo economico, presieduta dal presidente Giuseppe Isabellon, alla ricapitalizzazione per 60 milioni del Resort & Casinò di Saint-Vincent nella riunione di oggi, venerdì 17 ottobre. Union valdôtaine progressiste, Alpe e Pd-Sinistra VdA si astengono «perché non intravvedono il necessario cambio di rotta e l’assunzione di responsabilità rispetto alla situazione che vive oggi la Casa da gioco. Dopo aver denunciato sin dall’inizio della Legislatura le difficoltà del Casinò, oltre che l’incapacità dell’Amministratore unico e della dirigenza di programmare e sostenere un serio e concreto piano di rilancio, oggi ci troviamo a dover impegnare 60 milioni di euro dei valdostani per salvare dal fallimento un’azienda» scrivono in un comunicato congiunto. Per le tre forze di opposizione «per rilanciare il Casinò di Saint-Vincent e non sprecare 60 milioni di euronon è più possibile affidarsi allo stesso Amministratore che, insieme alla sua dirigenza, ha prodotto in questi anni piani industriali che hanno illuso la parte politica e raccontato bugie alla comunità valdostana». Invitano le forze di maggioranza, Union Valdôtaine e Stella Alpina, a «prendere atto di questa disfatta e dichiarare il proprio rien ne va plus dimostrando la volontà di cambiare la rotta affidando la Casa da gioco a persone competenti, serie e soprattutto capaci».
(da.ch.)

Condividi

ULTIME NEWS
GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA IN VALLE D’AOSTA


LUNEDÌ 20 SETTEMBRE AOSTA - La cittadella dei giovani invita, alle 20.30, alla proiezione di La...

Pubblicato da il