Posted on

Creare VdA: no all’abolizione dell’elezione diretta di sindaco e vicesindaco

Creare VdA: no all’abolizione dell’elezione diretta di sindaco e vicesindaco

Il movimento guidato da René Tonelli critico verso la legge di riforma elettorale per i Comuni presentata dalla giunta regionale

La riforma della legge elettorale comunale presentata dalla giunta regionale non convince Creare VdA, movimento guidato da René Tonelli, che sottolinea come «rispetto agli obiettivi prefissati ne emerga un quadro frammentato, che vede fortemente penalizzate le realtà locali». «L’impressione è che sia rovesciata sulle spalle dei piccoli comuni la responsabilità governativa dell’esecutivo regionale, specularmente a quanto avviene da parte del governo nazionale nei confronti delle Regioni, totalmente indifferente al ruolo ed all’importanza delle autonomie locali».
Creare VdA sostiene con forza l’elezione diretta del sindaco e del vicesindaco in tutti i comuni della Valle d’Aosta perché «icittadini chiedono partecipazione alle scelte, trasparenza e chiarezza nella linea politica del proprio comune: occorrono stabilità e certezza di governo, soprattutto nelle realtà numericamente più piccole, al fine di evitare situazioni poco chiare e soprattutto il rischio che la proposta di legge si presti a logiche partitiche di spartizione del potere sul territorio da parte di alcune forze di maggioranza e di opposizione». Per Tonelli «il taglio delle indennità e la riduzione del numero di consiglieri e di assessori rappresenta un’inezia nel risparmio globale della macchina amministrativa, generando invece il rischio che l’attività politica locale».
(da.ch.)

Condividi

LAST NEWS