Posted on

Piazza della Loggia, incontro con gli studenti per non dimenticare

Piazza della Loggia, incontro con gli studenti per non dimenticare

1800 gli studenti che hanno seguito l'incontro con Manlio Milani che il 28 maggio 1974 perse moglie e amici

Erano 180 gli studenti, venerdì 7 novembre, nella sala conferenze del palazzo regionale all’incontro in ricordo della strage di Piazza della Loggia. Le classi quinte degli istituti Bérard, Corrado Gex e Regina Maria Adelaide di Aosta hanno avuto la possibilità di rivivere in prima persona quel terribile 28 maggio 1974 grazie al racconto di Manlio Milani che quel giorno perse moglie e amici. L’iniziativa è stata riproposta per il terzo anno consecutivo da Silvia Berruto dell’associazione Casa della Memoria di Brescia alla presenza dell’assessore Edoardo Paron. La conferenza si è aperta con la tragica registrazione della manifestazione in corso quella mattina interrotta bruscamente dall’esplosione dell’ordigno che causò 8 vittime e circa un centinaio di feriti. «Ti rendi subito conto di cosa siano la violenza e la strage» – ha ricordato Milani dopo aver tracciato un quadro generale del contesto storico, sociale e politico dell’epoca. Una testimonianza significativa da chi subì direttamente gli effetti di quella tragedia. «Inizialmente mi sentii in colpa per aver trascurato i miei amici dando priorità alle condizioni di mia moglie – ha aggiunto – ma ora, a 40 anni di distanza, sono consapevole che quei morti non mi appartengono più, fanno parte della storia di questo paese». È intervenuta infine Silvia Guarneri – avvocato di parte civile all’ultimo processo per la strage – che ha illustrato le varie fasi del processo sottolineando il ruolo che ebbero i servizi segreti italiani nell’attentato e nella vicenda giudiziaria tramite depistaggi e infangamenti.
(alex muratori)

Condividi

LAST NEWS