Posted on

Expo 2015: bufera sul logo disegnato dai bambini

Expo 2015: bufera sul logo disegnato dai bambini

Il disegno scelto non è ancora stato diffuso, ma la scelta dell'amministrazione ha fatto insorgere i professionisti; Cognetta: «il senso è creare partecipazione e lo vogliamo fare partendo dal coinvolgimento delle scuole»

La scelta di utilizzare un disegno dei bambini della scuola dell’infanzia di Porossan come logo ufficiale della Valle d’Aosta all’Expo 2015 non è passata inosservata.
Il disegno sarà presentato lunedì 22 dicembre alle 11, nella sede della scuola materna, ma non è la qualità dell’elaborato a far discutere, piuttosto il principio alla base della scelta.
Alcuni professionisti della grafica sono insorti commentando la notizia sui social network come tentativo di sminuire la loro professionalità.
«Ci si informasse prima di parlare…» replica Roberto Cognetta (Movimento 5 stelle), componente insieme al consigliere Leonardo La Torre (Uv) e al coordinatore del dipartimento turismo Carla Stefania Riccardi della società Expo VdA. «Il senso di questa scelta sta nella volontà di coinvolgimento di tutto il territorio. Il grafico non è stato messo da parte. Sicuramente non si potrà utilizzare il disegno di un bambino tale e quale, andrà senz’altro elaborato da un professionista a cui sarà assegnato incarico preciso. Il messaggio che vogliamo trasmettere è che la Valle d’Aosta ha bisogno di tirarsi un po’ su e lo può fare solo lavorando tutti insieme. Inoltre il tema della nutrizione è di estrema importanza e così come per i rifiuti la sensibilizzazione deve partire dal coinvolgimento delle scuole, anche per un tema così importante bisogna iniziare a informare i bambini».
Non una scelta basata sul risparmio, quindi, «no, tant’è che un grafico comunque servirà» conclude Cognetta.
(erika david)

Condividi

LAST NEWS