Posted on

Tragedia di Weissmatten: il gip ordina altre indagini per «identificare eventuali responsabili degli impianti e della scuola di sci»

Tragedia di Weissmatten: il gip ordina altre indagini per «identificare eventuali responsabili degli impianti e della scuola di sci»

A comunicarlo sono stati i legali dei genitori della piccola Matilde De Laurentiis, morta sulla pista 'Larici' il 9 marzo scorso dopo essere stata centrata da un 16enne di Chieri; al momento unico indagato - ad Aosta - rimane il maestro di sci Bruno Thedy

Il gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, ha deciso: sul caso della morte della piccola Matilde, la bimba di tre anni che nella tarda mattinata del 9 marzo scorso venne investita sugli sci – morendo qualche ora più tardi – da un sedicenne di Chieri sulla pista ‘Larici’ di Weissmatten, a Gressoney-St-Jean, la Procura della Repubblica di Aosta avrà due mesi di tempo per svolgere ulteriori indagini atte a «identificare eventuali responsabili degli impianti e della scuola di sci» oltre ad «approfondire le condotte» di tutte le persone potenzialmente coinvolte nella vicenda, compreso il maetro di sci Bruno Thedy, al momento unico indagato nel fascicolo per omicidio colposo aperto ad Aosta.
Insomma, il giudice ha accolto l’istanza di un «supplemento di indagine» presentata dalla famiglia De Laurentiis nell’udienza dell’11 dicembre scorso.
A comunicare il deposito dell’ordinanza da parte del gip, avvenuto formalmente questa mattina, è stato uno dei legali dei genitori della piccola Matilde De Laurentiis, che si erano opposti all’archiviazione chiesta dalla Procura di Aosta per la posizione del maestro di sci di Gressoney, che all’atto della tragedia stava impartendo una lezione collettiva a un gruppo di nove bambini, tra cui la piccola Matilde.
«Reputiamo che non sia stata una situazione così imprevista e imprevedibile, a maggior ragione considerando il dislivello della pista, aperta a tutti, e il fatto che proprio in quel tratto ci è stato riferito che non era la prima volta che capitavano incidenti», hanno sostenuto i legali della famiglia De Laurentiis al termine dell’udienza davanti al gip dell’11 dicembre scorso.
Per la morte della piccola Matilde, il Tribunale per i minori di Torino ha già fissato per il 21 gennaio 2015 l’udienza preliminare a carico del sedicenne di Chieri che il 9 marzo scorso andò a scontrarsi contro la bimba.
Nella foto del Corriere di Latina, la bara bianca della piccola Matilde durante i funerali.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS