Posted on

Bonus: per i nuovi nati in arrivo 80 euro

Federconsumatori ricorda le misure decise dalla legge di stabilità per le famiglie con redditi Isee inferiori ai 25 mila euro annui

Federconsumatori ricorda le misure decise dalla legge di stabilità per le famiglie con redditi Isee inferiori ai 25 mila euro annui

Come ogni anno anche il 2015 ha portato la solita serie di aumenti e rincari su diverse voci importanti del bilancio familiare, ma fortunatamente c’è anche una buona notizia, come ricorda Federconsumatori: un bonus bebé di 80 euro per i bambini nati o adottati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2015 nelle famiglie con reddito Isee inferiore o pari a 25 mila euro annui.
Il bonus raddoppia a 160 euro se il reddito dovesse essere inferiore ai 7 mila euro l’anno.
Potranno beneficiarne le famiglie italiane, europee o di extracomunitari residenti in Italia, con bambini nati o adottati fra 1 gennaio 2015 e 31 dicembre 2015, per tre anni, quindi fino a tutto il 2017. Il bonus vale fino al compimento del terzo anno di età per i nuovi nati, va fino al terzo anno vissuto con la famiglia per i bambini adottati. In un anno l’importo è pari a 960.
Per ottenere l’accredito del bonus occorre fare domanda all’Inps, presto sul sito dell’ente saranno fornite le spiegazioni sulle modalità.
La cifra a disposizione per il 2015 è di 202 milioni di euro, 607 milioni di euro per l’anno 2016, 1012 milioni di euro per gli anni 2017 e 2018, 607 milioni di euro per l’anno 2019 e 202 milioni di euro per l’anno 2020. Se i richiedenti saranno di più della cifra stabilita, sarà rideterminato al ribasso l’importo annuo dell’assegno. Il contributo dovrebbe essere esente da tasse e potersi sommare all’altro bonus Irpef da 80 euro per i lavoratori che hanno un reddito entro i 26.000 euro.
Infine Federconsumatori ricorda che, sempre per il 2015, saranno riconosciuti altri 45 milioni di euro in buoni per l’acquisto di beni e servizi a favore dei nuclei familiari con un numero di figli minori, pari o superiore a quattro, con una situazione economica corrispondente a un valore dell’Isee non superiore a 8.500 euro annui.
(re.vdanews.it)

Condividi

LAST NEWS
Lutto: anche l’Anpi Valle d’Aosta piange la scomparsa del Partigiano Brindisi
Pietro Parisi, il partigiano Brindisi

Lutto: anche l’Anpi Valle d’Aosta piange la scomparsa del Partigiano Brindisi


Pietro Parisi, detto Brindisi, aveva combattuto nella Resistenza in Valle d'Aosta, dove saranno...

Posted by on

Congresso Cgil VdA, Bertschy: «Rinnovo contratto comparto unico entro febbraio»
Il presidente Bertschy al Congresso della Cgil VdA

Congresso Cgil VdA, Bertschy: «Rinnovo contratto comparto unico entro febbraio»


Il presidente della Regione, Luigi Bertschy, ha annunciato un'accelerazione in materia di contratto...

Posted by on

Aiuti: Finaosta conferma il finanziamento Sostegno alle imprese da 8 milioni di euro
Finaosta: si rinnova Sostegno alle imprese 2023

Aiuti: Finaosta conferma il finanziamento Sostegno alle imprese da 8 milioni di euro


Le realtà rossonere che abbiano subito conseguenze dalla guerra tra Russia e Ucraina, potranno...

Posted by on