Posted on

Comuni valdostani esentati dall’IMU per terreni agricoli di montagna

Dietrofront oggi da parte del Consiglio dei Ministri

Dietrofront oggi da parte del Consiglio dei Ministri

Arriva una vittoria per i comuni valdostani. Il Consiglio dei Ministri, infatti, venerdì 23 gennaio, ha fatto retromarcia in materia di IMU per i terreni agricoli di montagna, decidendo di tornare ai vecchi criteri per gli anni 2014 e 2015. Insomma, l’impegno dei parlamentari valdostani e la mobilitazioni degli oltre 300 sindaci dei comuni di montagna ha sortito i propri frutti, come conferma Jean Barocco, sindaco di Quart e rappresentante per gli enti locali in seno al Comité fédéral dell’UV: «Siamo soddisfatti per il risultato ottenuto grazie alla collaborazione con il Gruppo Amici della montagna e alla mobilitazione dei 300 sindaci interessati – spiega Barocco -. Secondo le nuove disposizioni, i comuni esentati saranno 3.456 invece dei 1.498 previsti in precedenza». Questo, insomma, comporta l’esclusione dal nuovo IMU per tutti i Comuni valdostani, 18 dei quali erano rimasti scottati dalle nuove disposizioni, che prevedevano il limite in base all’ubicazione della casa comunale, al di sotto o al di sopra dei 600 metri di altitudine. «Il Governo ha introdotto nuovamente i vecchi criteri Istat per la definizione dei comuni di montagna – esclama soddisfatto il senatore Albert Lanièce -. Tutti i Comuni della Valle, perciò, saranno esentati dall’IMU sui terreni agricoli».
(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS