Posted on

Agricoltura: meno rigidi i paletti per beneficiare dei premi

La superficie minima di 200 metri quadrati per il presidente della Regione VdA Augusto Rollandin ''rispecchia la conformazione territoriale della maggior parte delle aziende agricole''

La superficie minima di 200 metri quadrati per il presidente della Regione VdA Augusto Rollandin ''rispecchia la conformazione territoriale della maggior parte delle aziende agricole''

Il presidente della Regione Valle d’Aosta Augusto Rollandin, riferendo gli esiti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in calendario giovedì 19 febbraio a Roma, ha espresso soddisfazione per l’avviso favorevole all’intesa sul testo approvato dal Comitato Agricoltura che fissa in 200 metri quadrati la superficie minima per poter beneficiare dei premi da parte delle aziende agricole.
«Il documento approvato – ha spiegato Rollandin – riveste per la Valle d’Aosta un significato particolare vista la conformazione territoriale delle maggior parte delle aziende agricole. Nella stessa intesa approvata ieri anche il riferimento, per l’ammissione delle vacche da latte al premio accoppiato, ai Libri genealogici e ai controlli funzionali che prevedono per la Regione Valle d’Aosta  le rese minime di produzione latte pari a 2.367 Kg/capo».
L’Unione europea ha confermato che gli impianti a fune sono classificati come infrastrutture sportive, ai sensi degli aiuti e delle sovvenzioni, non rientrano negli ‘’aiuti di Stato’’. La Conferenza delle Regioni ha quindi adottato nella seduta di ieri tale regolamento. «Anche questo atto è di particolare significato per la nostra realtà economica e turistica» ha commentato Rollandin.
(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS