Posted on

Falciato sulle piste di Pila, è caccia allo sciatore pirata

Falciato sulle piste di Pila, è caccia allo sciatore pirata

L'aostano Piero Ruiu, ora fuori pericolo, è stato rianimato da due medici che lo stavano seguendo sugli sci; «alto, magro e atletico», l'identikit dell'investitore; sull'accaduto indaga la Polizia

E’ ancora piuttosto malconcio, «faccio prima a dirle dove non ho male», Piero Ruiu, pensionato aostano di 68 anni, falciato sulle piste da sci del comprensorio di Pila da uno sciatore che, come se nulla fosse, ha continuato la sua discesa, lasciando l’investito a terra privo di conoscenza.
Ruiu è stato rianimato sul posto da due sciatori (due medici) che lo stavano seguendo, e che hanno immediatamente lanciato l’allarme, così come due guide alpine che, transitando sulla seggiovia proprio al momento dell’incidente, hanno visto tutto.
«Alto, magro e atletico», l’identikit dell’investitore, sulle cui tracce si è messo il personale di Polizia in servizio sulle piste.
Ruiu, elitrasportato all’ospedale Umberto Parini di Aosta per un trauma cranico commotivo e un politrauma, dopo che la Tac cerebrale ha dato esito negativo, è stato tenuto in osservazione e poi dimesso.
Nonostante sia ancora malconcio, afferma: «E’ stato un comportamento vigliacco, quell’uomo avrebbe dovuto assumersi le sue responsabilità».
Maggiori dettagli sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 23 marzo 2015.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS