Posted on

Scuola, flash mob e sit-in ad Aosta per dire “No” al ddl del governo Renzi

Scuola, flash mob e sit-in ad Aosta per dire “No” al ddl del governo Renzi

Mobilitazione contro la "Buona scuola". Un centinaio le persone in place Deffeyes

Due giorni di mobilitazione, oggi, lunedì 18 e martedì 19 maggio, ad Aosta come in molte altre città italiane, contro il ddl del governo Renzi “La Buona scuola”.
I sindacati Cigl, CISL, Savt e Snals hanno organizzato 48 ore di sit-in no stop in place Deffeyes (foto), proprio di fronte a palazzo regionale, con tanto di flash mob alle 20,45 di stasera al quale hanno preso parte poco più di cento persone.
Tra qualche ballo, canto e goccia di pioggia, i sindacati annunciano che la protesta non si esaurirà con il sit-in. “Domani ci sarà il Consiglio scolastico e mercoledì 20 il Consiglio regionale, dove presenteremo un ordine (documento, ndr) che speriamo venga preso in considerazione – ha detto Katia Foletto (Cigl) -. Ricordiamo che il ddl non penalizza solo i docenti, ma tutti quanti”. Per Foletto, “questa protesta andrà avanti anche mercoledì, è da vedere solo come, perché il voto alla Camera del decreto non significa che non si possano apportare modifiche”.
“Dobbiamo essere uniti, perché solo così possiamo far cambiare le cose – ha detto Alessandro Celi (Snals) -, quello che ci sta capitando è incredibile”.
(lu.me.)

Condividi

LAST NEWS
Finaosta: due nuovi finanziamenti, 25 milioni stanziati e un occhio alla sostenibilità

Finaosta: due nuovi finanziamenti, 25 milioni stanziati e un occhio alla sostenibilità


Consolidamento sostenibile e Grandi operazioni portano a 43 milioni di euro gli stanziamenti di...

Posted by on