Posted on

Migranti: sì alle attività di volontariato

Migranti: sì alle attività di volontariato

Siglato un protocollo d'intesa tra Regione, Enti locali e Csv per il reclutamento di richiedenti asilo per servizi utili alla comunità

I migranti richiedenti asilo ospitati in Valle d’Aosta potranno svolgere attività di volontariato: lo prevede il protocollo, approvato nella mattinata dalla giunta regionale, sottoscritto dalla Regione Valle d’Aosta, dal Cpel e dal Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta – Onlus”, in qualità di centro di servizio per il volontariato.
Il protocollo è immediatamente in vigore e permetterà agli enti locali e alle associazioni di volontariato di reclutare persone per svolgere servizi utili a tutti i cittadini e di valutare poi nel tempo gli esiti di questa operazione di solidarietà corale.
«E’ un dossier che come Servizi di prefettura stiamo coordinando da tempo, avviando ampi confronti con le parti affinché non ci siano polemiche legate all’impiego dei profughi – precisa il presidente Augusto Rollandin. – Abbiamo quindi adottato una formula che prevede un’attività di volontariato gratuita, che non si va a sovrapporre ai lavori di utilità sociale e non si pone in contrapposizione a percorsi di volontariato già esistenti». «Si tratta di un modo per promuovere una cultura della convivenza pacifica – aggiunge l’assessore alle politiche sociali Antonio Fosson – tra persone solo temporaneamente fragili, ma potenziali risorse per il territorio accogliente e una comunità giustamente orgogliosa della proprie radici, eppure da sempre pronta a ospitare chi dimostra di essere operoso e disponibile a integrarsi».
(re.newsvda.com)

Condividi

LAST NEWS