Posted on

Tour du Rutor: gli alpini concedono il bis

Tour du Rutor: gli alpini concedono il bis

Eydallin e Boscacchi vincono anche la seconda tappa e allungano in classifica generale; tra i Cadetti sempre primi i gemelli Guichardaz

Ancora percorso ridotto per il maltempo, ancora alpini in trionfo. La seconda giornata del 18° Tour du Rutor – Millet Extreme (valido per Grande Course e Coppa del Mondo di lunghe distanze) ha ricalcato la prima, con gli organizzatori costretti ad accorciare il tracciato per le bizze della meteo e il duo dell’Esercito composto da Matteo Eydallin e Michele Boscacci (foto) a vincere e ad allungare in classifica generale. I leader della corsa hanno chiuso la loro fatica in (2h32’03”) precedendo gli svizzeri Martin Anthamatten-Remy Bonnet (2h34’18”) e i francesi William Bon Mardion-Xavier Gachet (2h 34’33”), con quarti Damiano Lenzi-Lorenzo Holzknecht (2h35’09) e decimi Nadir Maguet-Manfred Reichegger (2h43’31”). Eydallin-Boscacci guidano ora la generale in 5h17’52” e hanno 3’59” su Anthametten-Bonnet e 5’53” su Gachet-Bon Mardion; sesti Lenzi-Holzknecht (a 9’35”), noni Maguet-Reichegger (a 21’35”) e quindicesimi Trento-Antonioli (crollati a 42’53”).
La gara femminile
Troppo forti le francesi Lætitia Roux-Axelle Mollaret, che hanno concesso il bis in 3h18’30”, seguite dalle svizzere Jennifer Fiechter-Sévérine Pont Combe (3h21’45”) e dalle azzurre Elena Nicolini-Laura Besseghini (3h24’33”); le sorelle Annie e Katrin Bieler hanno chiuso seste in 3h51’36”. In classifica generale Roux-Mollaret (6h44’52”) hanno 9’53” di vantaggio su Fiechter-Pont Combe e 20’16” su Nicolini-Beseghini.
Categorie giovanili
Fabien e Sebastien Guichardaz hanno vinto in 1h31’55”, tenedosi alle spalle Giovanni Rossi e Marcello Muscetti (1h35’39”), precedendo Alessandro Gadola-Federico Gusmeroli (1h39’20”); quinti a 31’51” il valligiano del Corrado Gex Albert Gontier e il valtellinese Davide Paganoni. I gemelli di di Cogne mantengono il comando della graduatoria 2h49’11”, con 8’44” di vantaggio su Rossi-Musceteti e 16’31” su Gadola-Gusmeroli (16’31”).
Tra gli Juniores affermazione dei francesi Simon Bellabouvier-Samuel Equy (1h49’24”), che sono anche balzati in vetta alla generale scavalcando di 1’12” gli italiani Davide Magnini-Nicolò Canclini (1h52’43”); terzi Fabio Pettinà-Enrico Loss (1h 59’00”), settimi Andrea Della Valle-Herni Aymonod del Corrado Gex. Nella gara femminile continua il dominio di Melanie Ploner-Giorgia Felicetti, che hanno 20’ di vantaggio su Alessia Re-Elisa Pedrolini.
Il gran finale
Il Tour du Rutor si chiuderà domani, domenica 3 aprile. La terza tappa, tempo permettendo, dovrebbe ricalcare il tracciato originario della competizione, con partenza e arrivo a Planaval di Arvier.
(d.p.)

Condividi

LAST NEWS