Posted on

Villeneuve: trovato corpo di un giovane nel bosco

Villeneuve: trovato corpo di un giovane nel bosco

La Squadra mobile della Questura di Aosta non ha dubbi: si tratta di Alex Bonin, il 23enne uscito di casa senza farvi più rientro il 17 giugno; si sarebbe suicidato impiccandosi con la cintura dei pantaloni

Il corpo senza vita di un giovane – da quanto appreso in avanzato stato di decomposizione – è stato trovato in serata da un escursionista in un boschetto di località Champlong a Villeneuve.Sul posto stanno operando Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco, anche se per la Squadra mobile della Questura di Aosta non ci sono dubbi: si tratta di Alex Bonin, il 23enne che uscì dalla sua casa di Villeneuve nel pomeriggio del 17 giugno scorso senza farvi più rientro.Sposato da soltanto qualche settimana con Elodie Comoglio, la moglie lanciò l’allarme l’indomani, sabato 18 giugno, una volta appreso che il marito non si era presentato sul posto di lavoro, alla struttura del rafting ad Aymavilles.Secondo gli inquirenti, gli indumenti indossati e lo zaino rinvenuto sul posto coincidono con quelli forniti dalle descrizioni dei familiari. Secondo una prima ricostruzione, si sarebbe impiccato con la cintura dei pantaloni, verosimilmente non molto tempo dopo la scomparsa, visto l’avanzato stato di decomposizione del corpo.L’ultima persona ad averlo visto – nei pressi del ponte di Chavonne attorno alle 15 dello stesso giorno della scomparsa – era stata un’amica che viveva insieme alla coppia. Gli inquirenti – pur non escludendo nessuna pista – sono sempre stati convinti dell’allontanamento volontario del ragazzo, scaturito a seguito di un litigio telefonico con la moglie.Alex Bonin, in particolare nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa, fu cercato in lungo e in largo dagli inquirenti, che – nell’ambito del piano per la ricerca di persona scomparsa – setacciarono palmo a palmo non soltanto i boschi attorno all’abitato di Villeneuve, bensì zone meno frequentate come le vecchie miniere di Pompiod a Jovençan, spingendosi addirittura nella zona di Machaby ad Arnad, accompagnati dall’amica che viveva insieme alla coppia.L’ultima segnalazione di avvistamento del giovane – ritenuta «credibile» dagli inquirenti – risaliva alla notte tra il 22 e il 23 giugno, in una baita di località Cuignon nella val Veny, quando un giovane – molto simile ad Alex Bonin sia per corporatura che per vestiario – fu sorpreso a bere birra e a guardare la televisione all’interno di una casa di montagna. Repertati i campioni biologici isolati all’interno della baita, gli uomini della Squadra mobile della Questura di Aosta erano in attesa degli esiti degli accertamenti biologici delegati al laboratorio di genetica forense di Torino per capire se quel giovane avvistato in val Veny fosse realmente Alex Bonin.(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS