Posted on

Plaisirs de Culture: mostre, archeologia e castelli gratuiti

Plaisirs de Culture: mostre, archeologia e castelli gratuiti

Sarà inaugurata domani al Museo archeologico la rassegna culturale che apre gratuitamente per una settimana i siti della Valle d'Aosta

Con la rappresentazione teatrale narrata da Andrea Damarco e musicata dal vivo da Marco Giovinazzo, “Sparato: (S)concerto per Sankarà” si apre domani, venerdì 16 settembre, alle 18 (con replica alle 21) al Museo archeologico regionale, Plaisirs de Culture en Vallée d’Aoste, la quarta edizione della rassegna culturale che permette ai cittadini e ai turisti di fruire dei beni archeologici e storici della Valle d’Aosta gratuitamente dal 17 al 25 settembre. Per tutta la settimana è gratuita l’entrata alle mostre organizzate dall’Assessorato così come a tutti i castelli e siti archeologici della Regione. Nell’ambito della rassegna il Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali organizza 1416-2016. Il tempo di Amedeo VIII in Valle d’Aosta, sei appuntamenti per ricordare i 600 anni della costituzione del ducato di Savoia e della nomina di Amedeo VIII a duca di Savoia, nel 1416. Con il titolo Il tempo di Amedeo VIII si intende un periodo che comincia all’incirca alla fine del Trecento per arrivare alla prima metà del Quattrocento, che racchiude una serie di eventi fondamentali sia per la dinastia sabauda, che vede riconosciuto il suo prestigio con il titolo ducale e con un ruolo sempre più rilevante nel contesto geopolitico europeo, sia per la Valle d’Aosta, dove la famiglia Challant nella prima metà del XV secolo vive un periodo di grande splendore, in stretta connessione con la politica di Amedeo VIII. Si comincia sabato 17 settembre con la visita guidata agli affreschi dell’abside romanica della Chiesa parrocchiale di Sarre. Domenica 18 sarà la volta di Brusson con il castello di Graines e i lavori promossi da Francesco di Challant nel Quattrocento; completa l’offerta della giornata la visita ai rascard di Curien, raro esempio di architettura rurale della metà del XV secolo. Lunedì 19 settembre in Biblioteca Regionale una conferenza focalizzerà l’attenzione sulla poliedrica figura di  Amedeo VIII, primo duca di Savoia. Gli appuntamenti continuano al castello Sarriod de La Tour mercoledì 21 settembre con la conferenza e visita guidata sulla scultura lignea del periodo soffermandosi in particolare sul pregevole soffitto intagliato del castello. Concludono le iniziative due visite guidate: sabato 24 settembre alla scoperta del chiostro tardo-gotico della cattedrale di Aosta e domenica 25 alla cappella del castello di Fénis con particolare attenzione alle tecniche pittoriche utilizzate nel Quattrocento  in riferimento alla bottega di Giacomo Jaquerio.In foto il castello di Graines di Brusson(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS