Posted on

Halloween, a caccia di fantasmi nel castello di Fénis

Halloween, a caccia di fantasmi nel castello di Fénis

Il portale PaesiOnLine propone la Valle d'Aosta tra le mete per la notte più spaventosa dell'anno tra Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia e Firenze

Città che vai fantasma che trovi. Quale occasione migliore per cercarlo della notte più spaventosa, la notte di Halloween? Il portale PaesiOnLine, guida turistica per viaggi e vacanze, propone un tour tra cimiteri, cripte, castelli e palazzi infestati dagli spiriti e inserisce nella sua personalissima guida anche la Valle d’Aosta con il fantomatico fantasma del castello di Fénis.

Storie e crdenze su Halloween

La festività di Halloween, celebrata la notte del 31 ottobre, in Italia Ognissanti, è di origine anglosassone con radici nella cultura celtica. Esportatat negli Stati Uniti è diventata la festa commerciale e legata al macabro e spaventoso che da poco più che un decennio si è radicata anche in Italia. L’usanza si è poi diffusa anch in altri paesi del mondo con tradizioni molto varie: serate a tema horror, feste mascherate, sfilate in costume e giochi dei bambini, che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del trick-or-treat (dolcetto o scherzetto) che riprende un po’ la tradizione carnevalesca valdostana. Caratteristica della festa è la simbologia legata alla morte e all’occulto, di cui è tipico il simbolo della zucca intagliata, derivato dal personaggio di Jack-o’-lantern e da qualche anno anche nei supermercati valdostani è possibile trovare e acquistare la zucca di Halloween da intagliare.

La caccia ai fantasmi

Secondo molte credenze durante la notte più spaventosa dell’anno si creerebbe una sorta di connessione tra il mondo dei vivi e quello dei morti, consentendo agli spiriti di tornare sulla terra. «Il mondo dell’occulto esercita da sempre un grande fascino, e sempre più persone festeggiano questo giorno con un party a tema – dicono da PaesiOnLine -. Per chi volesse vivere un brivido più autentico proponiamo alcune città da visitare tra cimiteri, castelli e palazzi infestati da fantasmi!». 

Il fantasma del castello di Fénis

Tra il Cimitero delle Fontanelle di Napoli, le Catacombe dei Cappuccini di Palermo, la cripta di Santa Maria della Concezione di Roma, il Maniero della Rotta di Moncalieri la guida inserisce anche il castello di Fénis. «Anche ad Aosta si sono verificati fenomeni paranormali, all’interno del castello di Fénis, tra i più belli d’Italia – si legge nella guida -. L’edificio è visitabile e moltissimi turisti giurano di aver sentito voci e schiamazzi provenienti dal piano superiore, rigorosamente chiuso e interdetto sia al pubblico, sia agli addetti ai lavori. Quelle voci, però, sono state sentite in modo chiaro, al punto che un gruppo di studiosi di fenomeni paranormali ha chiesto il permesso alle amministrazioni locali per indagare sul fenomeno». «Per chi è alla ricerca di brividi per la notte di Halloween – conclude la guida -, sembra che non ci sia che l’imbarazzo della scelta. Solo suggestione o inspiegabili fenomeni paranormali? Visitare per credere!». Nella foto di Roberto Franzese una suggestione veduta notturna del castello di Fénis(e.d.)

Condividi

LAST NEWS
L’agosto di Etroubles si riaccende con Avant Tout Musique

L’agosto di Etroubles si riaccende con Avant Tout Musique


Il 10, 17 e 24 prosegue la kermesse musicale che si sta rivelando l'evento fiore all'occhiello...

Posted by on