Posted on

Enti locali: sostegno agli sport popolari nelle scuole

Enti locali: sostegno agli sport popolari nelle scuole

Oltre che la valenza sportiva, Celva e Fente sottolineano il valore sociale della convenzione, che tiene in vita la tradizione e favorisce lo scambio giovani-anziani

 Gli studenti valdostani tra 8 e 10 anni potrano continuare, a scuola, il ‘corso’ di sport popolari, grazie alla convenzione tra la Fent, la Fédérachon Esport Nothra Tèra e il Consorzio degli enti locali della Valle d’Aosta.  Il sostegno degli enti locali dura sin dal 2005 e ha permesso di coinvolgere, nel corso degli anni, un migliaio di alunni, convolti nei corsi di avviamento alla pratica di tsan, rebatta, palet, fiolet e morra riservati ai bambini della scuola primaria.  Di «accordo che consente ai nostri bambini di divertirsi, di trasmettere le tradizioni ma anche occasione per rafforzare il legame sociale tra vecchie e nuove generazioni, attraverso il confronto sui campi di pratica» ha parlato il responsabile politico del progetto per il Celva Riccardo Bieller.  Secondo il presidente della Fent Guido Théodule, «è proprio nelle scuole che si forma il potenziale vivaio per gli atleti che praticano gli esport de nothra tèra; con le istituzioni del territorio e in paticolare il Celva, facciamo rete e attraverso l’impegno puntuale dei nostri 70 istruttori perseguiamo la strada della collaborazione, che permetterà anche per quest’anno scolastico di organizzare i corsi di avviamento agli sport popolari».Nella foto, da sinistra Riccardo Bieller e Guido Théodule.(c.t.)

 

Condividi

LAST NEWS