Posted on

Vins Extrêmes 2017: le aziende potranno vendere i prodotti

Vins Extrêmes 2017: le aziende potranno vendere i prodotti

Presentata la seconda edizione, che si terrà al Forte di Bard dal 25 al 27 novembre

Prende corpo Vins Extrêmes. E’ stata presentata oggi alla Cave expérimentale Joseph Vaudan dell’Institut Agricole Régional, ad Aosta, la seconda edizione del salone internazionale dei vini estremi, che si terrà nel suggestivo sito “estremo” del Forte di Bard il 25 ed 26 novembre 2017. Vins Extrêmes è organizzato dall’assessorato regionale Agricoltura e Risorse naturali, VIVAL – Associazione Viticoltori della Valle d’Aosta, Chambre Valdôtaine, Associazione Forte di Bard, CERVIM e Institut Agricole Régional, ed è la scoperta, l’incontro e lo scambio di esperienze, conoscenze e storie legate alla difficoltà e alla passione di coltivare la vite in territori eroici, dando vita a vini unici, di eccellenza, vini che parlano di uomini, famiglie, tradizione e, soprattutto, di territorio.

“La formula, che ha visto un ottimo riscontro di pubblico e di addetti ai lavori nella prima edizione del 2015, rimarrà sostanzialmente invariata”, ha comunicato il presidente della Vival, Stefano Celi -; quindi ci saranno oltre ai banchi di assaggio, le degustazioni guidate, laboratori del gusto, convegni e conferenze sulla viticoltura eroica, nonché la premiazione e la degustazione dei vini vincitori del Mondial des Vins Extrêmes (che compie 25 anni) organizzato dal Cervim (che ne festeggia 30), una novità invece è la possibilità delle aziende partecipanti di vendere i loro prodotti”.

“Tra le novità anche l’aumento delle aziende partecipanti: puntiamo a una novantina di adesioni”, ha detto l’assessore all’Agricoltura, Renzo Testolin -; da qui a novembre saranno molte le occasioni di presentare la nostra manifestazione già dalla Fiera di Sant’Orso per poi uscire dai confini regionali con diversi appuntamenti, Vinitaly di Verona e la stampa estera a Roma solo per citarne un paio”. “Mi preme sottolineare come anche in questa edizione possiamo contare sulla collaborazione di molte associazioni del settore vino ma anche turistico, grazie a queste collaborazioni stiamo studiando una formula “fuori salone” per coinvolgere il territorio”, ha concluso Testolin.

Per maggiori informazioni e sugli aggiornamenti da qui a novembre www.vins-extremes.it(si.pa.)

In foto: Stefano Celi, Roberto Gaudio, Renzo Testolin e Augusto Rollandin.

 

Condividi

LAST NEWS