Posted on

Tenco Talks, l’omaggio di Aosta

Tenco Talks, l’omaggio di Aosta

Sul palco dello Splendor musica e parole a cinquant'anni dalla scomparsa del cantautore e l'annuncio del ritiro di De Angelis dalla direzione del Premio

«Questa è una serata un po’ speciale per onorare Tenco. Ieri – il 27 gennaio – era l’anniversario della sua morte, sono passati 50 anni» con queste parole Enrico De Angelis, direttore artistico del Premio Tenco e conduttore del Tenco Talks andato in scena sabato 28 gennaio al Teatro Splendor, ha aperto la serata caratterizzata da racconti, aneddoti e musica.

La prima a salire sul palco la giovanissima Chiara Dello Iacovo, seconda classificata a Sanremo giovani nel 2016, che ha scelto di cantare “Tu non hai capito niente” di Tenco. Francesco Motta, giovane polistrumentista toscano, ha raccontato la sua carriera, strappando qualche risata al pubblico valdostano. Con lui sul palco anche i ragazzi dell’ensemble da camera del Conservatoire de la Vallée d’Aoste che, diretti dal maestro Mauro Ottolini, hanno accompagnato Motta in “Una brava ragazza” di Tenco. «Conoscevo Tenco come cantante triste, invece, studiando e approfondendo i brani di questo autore straordinario, ho scoperto che non lo era affatto. Ha anticipato le canzoni di 20 anni. Molti testi sono ricchi di ironia e alcuni sono ancora attuali – ha raccontato Mauro Ottolini che per l’occasione ha curato gli arrangiamenti dei brani proposti durante la serata – Tenco era un jazzista, un musicista predisposto all’ascolto e alla sperimentazione. Non lo si può definire solamente un semplice cantautore».

Mi sono innamorato di te” e “E se ci diranno” sono stati i brani proposti in lingua inglese dall’applauditissimo canadese Bocephus King, che presto pubblicherà un album dedicato ai cantautori italiani, da De André a Guccini, De Gregori, Ivan Graziani, per citarne alcuni. La voce di Vanessa Tagliabue Yorke ha stupito il pubblico. Se durante la chiacchierata con Enrico De Angelis la ragazza poteva sembrare molto timida, quando ha iniziato a cantare è stata davvero apprezzata per la sua interpretazione dei brani “Quasi sera” e “Ho capito che ti amo”.

A chiudere la serata Morgan, che da molti anni studia, interpreta e ripropone brani dei cantautori italiani che ama. Al pubblico dello Splendor ha proposto il suo nuovo bano dedicato a Luigi Tenco e tre canzoni del cantautore: “La ballata della moda”, “Il mio regno” e “Quando”. «Al Club Tenco si occupano soprattutto di cose nuove ed un posto dove io posso parlare di musica e non è così da altre parti. Lo avete saputo che Enrico De Angelis lascia il Club Tenco?» ha annunciato Morgan al pubblico. Lo stesso De Angelis, visibilmente emozionato, ha confermato: «Sì, questo è l’ultimo mio atto da direttore artistico del Club Tenco».

(cecilia lazzarotto)

 

Condividi

LAST NEWS