Pubblicato da il

Alpages Ouverts: suoni, profumi e sapori della vita d’alpeggio alla scoperta non solo della Fontina DOP

Quattro appuntamenti per l'edizione 2021: il via il 17 luglio da Valtournenche, poi la manifestazione toccherà Nus (St-Barthélemy), Brusson e Gressan (Pila)

Alpages Ouverts: suoni, profumi e sapori della vita d’alpeggio alla scoperta non solo della Fontina DOP

Alpages Ouverts 2021: suoni profumi e sapori della vita d’alpeggio alla scoperta della Fontina DOP e… non solo.

La manifestazione inizierà il 17 luglio da Valtournenche; poi toccherà Nus, Brusson e Gressan.

Alpages Ouverts 2021: un viaggio alla scoperta della vita d’alpeggio

Alpages Ouverts: suoni, profumi e sapori della vita d'alpeggio alla scoperta non solo della Fontina DOP

Edizione numero 22 per uno degli appuntamenti più attesi dell’estate valdostana: Alpages Ouverts.

La manifestazione è organizzata dall’AREV (Association Régionale Eleveurs Valdôtains).

Alpages Ouverts è l’occasione per conoscere i protagonisti del mondo dell’allevamento: persone, animali e prodotti.

Come ogni anno la vita in alpeggio sarà la protagonista della giornata in compagnia di coloro che in alpeggio vivono durante la stagione estiva e che per cento giorni si dedicano ad un intenso lavoro di produzione casearia e manutenzione del paesaggio montano.

È toccare con mano il mondo rurale dell’allevamento.

Si scopriranno i prodotti finali e la tradizione, valore aggiunto offerto alla Valle d’Aosta.

Il programma dell’edizione numero 22

Alpages Ouverts: suoni, profumi e sapori della vita d'alpeggio alla scoperta non solo della Fontina DOP

Gli appuntamenti di quest’anno saranno quattro dal 17 luglio al 19 agosto, da Valtournenche a Gressan, passando per Nus e Brusson.

Appuntamento dalle 10, per raggiungere gli alpeggi ci vuole una camminata tra i 45 e i 90 minuti su percorsi semplici; si potranno così ammirare le bellezze del paesaggio e della natura circostante prima di raggiungere la meta.

Una volta arrivati a destinazione sono previste animazioni per adulti per illustrare la vita in alpeggio, dal pascolo all’allevamento, dalla mungitura alla produzione dei formaggi; ma anche animazioni per bambini, che saranno divisi in piccoli gruppi e potranno fare dei giochi a tema, con protagonisti soprattutto gli animali.

Sono previste visite guidate all’alpeggio. Sarà inoltre presente uno stand del Corpo Forestale della Valle d’Aosta dove si potranno soddisfare tutte le curiosità sulla flora e sulla fauna locale, sul paesaggio alpino.

Alle ore 12.30, dopo aver visto con i propri occhi la produzione, si potranno degustare le eccellenze della filiera agroalimentare di qualità prodotte in alpeggio.

Non solo Fontina DOP, la regina dei prodotti valdostani, ma anche altri formaggi prodotti in loco, polenta e spezzatino, la brossa, una “ricotta” ottenuta dal siero del latte riscaldato.

Inoltre si potrà gustare anche l’hamburger di carne rigorosamente valdostana, un alimento sano, naturale e ricco di elementi nutritivi.

Il cibo sarà preparato in monoporzione e lo si potrà mangiare all’aperto nelle vicinanze dell’alpeggio ammirando il panorama.

Edi Henriet: «Manifestazione che suscita interesse tra turisti e residenti»

«La manifestazione ha dimostrato negli anni di suscitare sempre un grande interesse – spiega Edi Henriet, direttore dell’AREV -, non solo da parte dei turisti che frequentano le nostre montagne durante le vacanze estive, ma anche da parte dei valdostani che hanno piacere e desiderio di conoscere meglio la cultura rurale e zone differenti della Valle d’Aosta».

Alpages Ouverts: suoni, profumi e sapori della vita d'alpeggio alla scoperta non solo della Fontina DOP

Sabato 17 luglio: Alpeggio Batsé a Valtournenche-Breuil Cervinia

A 2.150 metri di altitudine, l’Alpeggio Batsé si trova ai piedi del Cervino, vicino alla Chiesetta degli Alpini.

Per raggiungerlo si possono seguire due percorsi differenti di 45 minuti circa accessibili a tutti: dal parcheggio Château o dal parcheggio Breithorn a Cervinia.

In alpeggio si trovano 25 bovine in lattazione, qualche capra, pecore e cavalli che pascolano su una superficie di 75 ettari.

Al Batsé si producono formaggi freschi e stagionati, burro, yogurt e anche formaggi caprini.

Sabato 7 agosto: Alpeggio La Nouva a Saint-Barthélemy (Nus)

L’Alpeggio La Nouva si trova a 1960 metri, vicino al paese di Lignan, dove si trova anche l’Osservatorio Astronomico regionale. Per raggiungerlo si può lasciare l’auto al parcheggio Porliod e proseguire a piedi.

L’alpeggio ospita 89 bovine in lattazione e 28 capi tra vitelli e manzi che pascolano su una superficie di 78 ettari.

A La Nouva si producono Fontina DOP, formaggio, burro e brossa.

Giovedì 12 agosto: Alpeggio Litteran a Brusson in Val d’Ayas

L’Alpeggio Litteran si trova nel vallone di Palasinaz, nei pressi del lago omonimo a un’altitudine di
2300 metri. Per raggiungerlo si può parcheggiare l’auto in località Estoul e proseguire a piedi seguendo le indicazioni; il tempo di percorrenza è di circa un’ora e mezza.

Sono presenti in alpeggio 40 bovine in lattazione che pascolano su una superficie di 74 ettari.

Al Litteran si producono Fontina DOP, toma (anche alle erbe) e burro.

Giovedì 19 agosto: Alpeggio Grand Grimod a Pila (Gressan)

Situato a 2100 metri di altitudine nella conca di Pila, l’Alpeggio Grand Grimod è raggiungibile a piedi in un’ora e mezza circa; si può lasciare l’auto al parcheggio Gorraz di fronte alla Scuola di Sci.

Le 45 bovine in lattazione hanno a disposizione ben 180 ettari per pascolare. Al Grand Grimod si produce Fontina DOP.

Una manifestazione aperta a tutti senza obbligo di prenotazione

Alpages Ouverts: suoni, profumi e sapori della vita d'alpeggio alla scoperta non solo della Fontina DOP

Quattro giornate all’insegna della natura, per respirare l’aria buona di montagna, degustarne i prodotti ascoltando i racconti di chi dedica la sua vita agli animali e al territorio. Insomma, un’opportunità da non perdere.

Non è necessario prenotare per partecipare alla manifestazione, organizzata in armonia e nel rispetto delle norme anti Covid- 19; si potranno prenotare in loco le singole attività a cui si è interessati

Per restare sempre informati si può telefonare (+390165-34510 o +393441328497) oppure consultare il sito internet AREV – Associazione Regionale Allevatori Valdostani.

 

Condividi

ULTIME NEWS