Posted by on

Aosta diventa più verde: 1000 piante e alberi piantumati in via Paravera

Firmato il protocollo d'intesa tra il capoluogo rossonero e l'associazione Rete Clima nell'ambito del progetto Forestiamo insieme l'Italia

Aosta diventa più verde: 1000 piante e alberi piantumati in via Paravera

Mille piantine forestali, tra alberi e arbusti che verranno impiantate a partire da domani, giovedì 13 ottobre, in via Paravera, nei pressi dell’impermercato Gros Cidac, nell’ambito del progetto Forestiamo insieme l’Italia, promosso dal Consorzio Nazionale Conad, in occasione del sessantesimo anniversario dalla sua fondazione.

Protocollo d’Intesa

Questo il frutto del protocollo d’intesa, siglato da Comune di Aosta e l’associazione Rete Clima, in prima fila nell’attivazione di progetti di nuova forestazione urbana compensativa in giro per Comuni e parchi italiani, finanziati da raccolte fondi con donazioni da parte di aziende desiderose di promuovere una nuova forestazione urbana.

Forestiamo insieme l’Italia

Il protocollo d’intesa prevede la realizzazione, appunto, di interventi di forestazione urbana, anche partecipata, nonché la cura, per i successivi tre anni, delle piantumazioni.

Per l’adesione al progetto Forestiamo insieme l’Italia, l’amministrazione comunale aostana ha identificato un’area di 3770 metri quadrati in via Paravera, nei pressi del Gros Cidac.

L’intervento

L’intervento proposto da Rete Clima, con il contributo di Conad Nord Ovest, in particolare, prevede la messa a dimora di 1.000 piantine forestali (tra alberi e arbusti) per salvaguardare e migliorare gli equilibri, sempre più precari, tra risorse naturali e sfruttamento antropico delle aree urbane e periurbane.

Saranno piantate specie arboree tipiche e autoctone, oltre a un cospicuo numero di arbusti necessari a realizzare le graduali transizioni bosco, sottobosco, ambiente urbanizzato.

Gli obiettivi, ovviamente, sono quelli di un miglioramento dell’area dal punto di vista naturalistico, il recupero del paesaggio e il miglioramento di biodiversità e qualità dell’aria.

Il commento

È soddisfatto l’assessore all’Ambiente, Loris Sartore, che commenta il primo intervento inserito nell’ambito di quanto annunciato in consiglio comunale dal sindaco Gianni Nuti, che pensa inoltre di realizzare almeno 3-4 viali alberati nell’opera di riassortimento arboreo della città.

«L’intervento rappresenta un interessante contributo al contrasto dei fenomeni di cambiamento climatico in materia di riequilibrio delle emissioni di CO2, impegno assunto con l’adesione al Patto dei sindaci per il clima e l’energia» spiega Sartore, che poi entra nei dettagli.

«L’area assolverà anche a una funzione di attenuazione dei picchi di calore dei mesi estivi – continua Sartore -, e contribuirà ad accrescere la biodiversità sia vegetale, sia animale, e a migliorare la qualità dell’aria, esercitando una funzione di filtro per gli inquinanti. Inoltre, potrà costituire l’occasione per le scuole di scoprire la natura in città, oltre a rappresentare un’oasi di svago e di relax a due passi da casa. Piantare alberi e ricostruire gli ambienti naturali è una delle più importanti azioni che possiamo fare per contribuire ad aumentare l’equilibrio nel rapporto uomo-ambiente».

(al.bi.)

Condividi

LAST NEWS