Pubblicato il

Furti di slot machine, due rumeni in carcere

Furti di slot machine,  due rumeni in carcere

Individuati dai carabineiri grazie all'ausilio delle telecamere di due bar dell'alta Valle

Sapevano di essere ripresi dalle telecamere e per questo s’intrufolavano nei bar per rubare slot machine coprendosi il viso. Le “macchinette” venivano poi portate all’esterno degli esercizi commerciali e svuotate del denaro contenuto.
I carabinieri del comando di Aosta hanno analizzato fotogramma per fotogramma le immagini degli ultimi furti compiuti in due bar dell’alta Valle il 5 agosto, il Petit bar di Morgex e il bar Stazione di Pré-Saint-Didier. I militari hanno così iniziato a cercare chi indossasse quelle scarpe, quella maglietta bianca, quei pantaloni, quel braccialetto, quei guanti bianchi lunghi di cotone perfettamente riconoscibili dalle immagini registrate.
A fare centro sono stati i carabinieri di Morgex, i quali durante un controllo su due autovetture ferme sulla statale 26 all’altezza della frazione Derby di La Salle, a bordo delle quali vi erano sette persone, su due di queste hanno trovato proprio quegli indumenti così compromettenti, indossati anche durante i furti.
Decisiva per l’emessione e l’esecuzione il 6 settembre dell’ordinanza di custodia cautelare del pm Daniela Isaia nei confronti di due rumeni, Ionut Lupu, 31 anni, e Alin Sorin Meran, 22 anni, domiciliati ad Aosta, è stato anche il ritrovamento di un’impronta su una delle slot rubate.
Le indagini sono in corso per valutare se altre persone siano coinvolte – soprattutto una terza – nei furti di “macchinette” iniziati a luglio in esercizi commerciali della media Valle, Aosta compresa.
(lu.me)

Condividi

ULTIME NEWS