Pubblicato il

Furti: rimane in carcere il 38enne che mise a ferro e fuoco il centro di Aosta

Il gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, ha convalidato l'arresto di Rachid Driouche

Il gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, ha convalidato l'arresto di Rachid Driouche

Rachid Driouche rimane in carcere. A convalidare l’arresto del cittadino italiano senza fissa dimora di 38 anni, di origini marocchine, è stato questa mattina il gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, che ha quindi riconosciuto la pericolosità sociale del soggetto.
Driouche, individuato grazie a un sistema di videosorveglianza quale autore di un furto di una borsa perpetrato all’interno di un noto centro commerciale di Aosta, era stato arrestato sabato mattina – al termine di una breve fuga – dagli agenti della Sezione reati contro il patrimonio della Questura di Aosta.
Lo stesso Driouche era già stato individuato e denunciato il giorno precedente, venerdì 13 settembre, in quanto resosi autore di un altro furto nel medesimo centro commerciale, oltre a essere stato sorpreso in possesso di uno smartphone e di alcuni telefoni cellulari provento di furti avvenuti qualche giorno prima su autovetture parcheggiate nelle vie del centro.
(pa.ba.)

Condividi

ULTIME NOTIZIE